Mini IPT Campione d’Italia: Vasileiou chipleader

PokerStars Mini IPT Campione d’Italia: oggi il Day 3

Il Day 2 del Mini IPT Campione d’Italia 2012 è durato ben 12 ore di gioco, alla fine delle quali i 118 giocatori di poker ancora in gara, si sono ridotti a 35.

Scoppiata la bolla: Pasquale Braco 41°

Le posizioni a premio previste per il Mini IPT Campione d’Italia in corso erano 40, ma i giocatori che iniziavano ieri la sfida nel torneo firmato PokerStars e Paganoevents erano decisamente molti di più. Così dopo varie ore di gioco si è arrivati al fatidico momento dello “scoppio della bolla”, avvenuto per mano del player napoletano Pasquale Braco (giocatore che frequenta i tavoli IPT, ISOP, WPT, etc.).

Braco, bubbleman dell’evento di Campione d’Italia, è uscito dopo aver perso con J 7 in mano contro A Q di Virgilio Ghislandi. Il board, K 9 10 A 3, non aiutava Braco che lasciava tutte le sue chips a Ghislandi (giocatore in netta salita che avrebbe chiuso poi al 2° posto del chipcount del Day 2 Mini IPT Campione d’Italia).

Da 40 a 35: i player out in the money (ITM)

Prima di entrare nella “zona premio”, nel Day 2 Mini IPT Campione d’Italia avevamo perso giocatori del calibro di Marco Della Tommasina fuori al 117° scalino, Gianluigi Raimondo Ortu (chipleader del Day 1 B) fermatosi 49°, Enzo Avenia (tra i primi posti nel chipcount del Day 1 A) out 92°, Fabio Mangano fermatosi 73° e Dario Rusconi uscito 66°.

I giocatori che invece hanno lasciato i tavoli verdi dell’evento e non torneranno oggi per il Day 3, ma hanno comunque conquistato un premio, sono Giovanni Basile, Gianadrea Bandiera, Giuseppe Mancini, Marco Belloni e Leonardo Arbore. A tutti loro 798 CHF (circa 665€).

Day 3 Mini IPT Campione con Matteo Taddia e Gerardo Muro

Al Day 3 di oggi accedono invece 2 giocatori decisamente noti nel panorama pokeristico dei players azzurri: sono Matteo Taddia e Gerardo Muro, entrambi parte del team di Snai Poker, e rispettivamente al 27° e 28° posto del chipcount. I due Pro torneranno alle 14:00 sui tavoli verdi.

Il player greco Dimitrios Vasileiou è il chipleader

A chiudere sulla vetta del chipcount del Mini IPT Campione d’Italia, in cima alla classifica di tutti e 35 i giocatori rimasti, c’è il greco Dimitrios Vasileiou a quota 152.432 chips. Uno stack decisamente alto, soprattutto valutando che il 2° giocatore della classifica, Virglio Ghislandi, detiene 383.000 chips. Da considerare inoltre l’importanza dello stack di Dimitrios Vasileiou, rapportato all’average (la media degli stack) che risulta di 152.432 chips.