WPT Vienna 2012: Paolo Compagno va al Day 3

Main Event WPT Vienna 2012: oggi il Day 3

Alle 13.00 in punto di ieri è iniziato il Day 2 del Main Event WPT Vienna 2012, con 179 giocatori che tornavano ai tavoli verdi del Casinò Montesino ed il chipleader Stojanovic Darko a quota 320.00 chips.

Il torneo riprendeva dal livello 10 (bui 500-1000, 100 ante) e prevedeva cinque livelli da 90 minuti l’uno (senza la pausa cena).

L’inizio del Day 2 WPT Vienna 2012: subito out alcuni big

Le eliminazioni dei più noti giocatori di poker si sono susseguite sin dall’inizio della giornata di gioco: non era trascorsa neanche un’ora dall’inizio del Day 2 WPT Vienna 2012, che campioni come lo statunitense Jason Wheeler, l’irlandese Andy Black e l’olandese Ruben Visser avevano dovuto salutare.

Roberto Romanello impegnato su due fronti

Il gallese Roberto Romanello non ha voluto rinunciare proprio a nulla, e da grande appassionato di poker live quale egli è, ha giocato sia il Day 2 del Main Event WPT Vienna 2012 in cui ha passato il turno con un ottimo 19° posto (e 223.000 chips), che la “maratona” da 48 ore di cash game che si teneva contemporaneamente. Il player ha dormito solo poche ore, ma al tavolo di cash game ha all’attivo ben 25.000€.

Livello 11 Day 2 WPT Vienna 2012: bad beat per Vincenzo Natale

Il livello 11 del torneo ha visto molti colpi di scena: assolutamente da evidenziare quello che ha condotto fuori dal Main Event WPT Vienna 2012 l’italiano che il giorno prima ci faceva ben sperare.

Vincenzo Natale ha perso tutto contro Ben Wilinofsky in una mano che probabilmente nessun altro avrebbe giocato diversamente. Con in mano A A, e con il board che vedeva Q 4 4 A T, l’azzurro ha chiamato l’all in di Wilinofsky, che allo show down ha mostrato una coppia di 4! Il poker di Wilinofsky ha battuto il full di Vincenzo Natale, che incredulo, è out dal Main Event WPT Vienna 2012. Ben Wilinofsky elimina poi anche Michael Tureniec, e sempre durante questo livello perdiamo Fabrice Soulier.

Day 3 WPT Vienna 2012: chi ci sarà a chi no

Il Day 2 della tappa austriaca del WPT, segna anche l’uscita dal torneo di players quali Sam El Sayed, Xuan Liu, Toby Lewis, Steve O'Dwyer, Bertrand Elky Grospellier, Jonathan Duhamel e Faraz Jaka.

Tra i 67 che accedono al Day 3 WPT Vienna 2012 di oggi (in cui è previsto lo scoppio della bolla con 45 posti ITM), ci sono invece: Chris Moorman (2° con 411.500 chips), Erik Wigg (16° con 234.000 chips), Roberto Romanello (19° con 223.000 chips), David Vamplew (31° con 171.000 chips), Eugene Katchalov (38° con 133.500 chips), Andy Frankenberger (46° con 115.500 chips) e Yevgeni Timoshenko(48° con 110.000 chips).

4 italiani su 5 out, ora la speranza azzurra è Paolo Compagno

Mario Adinolfi, Vincenzo Natale, Paolo Compagno, Alessandro Longobardi e Matteo Taddia iniziavano tutti il Day 2 del WPT Vienna 2012, ma la corsa per 4 di loro sarebbe terminata di li a breve. Nel chipcount ufficiale dei players in lista per il Day 3, tra loro troviamo solo il nome di Paolo Compagno, che rimane in gioco al 50° posto con 105.000 chips.

Morten Christensen chipleader del Day 2 WPT Vienna 2012

Come chipleader della giornata, s’impone invece un player qualificatosi online: è Morten Christensen, il danese che con 483.000 chips svetta tra i 67 superstiti del WPT Vienna 2012. Christensen prima di giocare al WPT, è andato a premio in tre eventi dal vivo, e si trova attualmente al 352° posto della all-time money list danese.