Full Tilt Poker, riapertura vicina?

Full Tilt Poker, riapertura vicina?

Sono ancora tanti i giocatori di poker che si chiedono quale sarà il futuro di Full Tilt Poker, colosso del poker online ormai fermo dallo scorso aprile. E nonostante le parole incoraggianti di Bernard Tapie, la riapertura della Red Room non sembrava fosse possibile in tempi brevi. Almeno fino a pochi giorni fa quando i cuori di molti player si sono riempiti di gioia.

Full Tilt Poker: Pocket Kings pubblica annunci di lavoro.

La notizia che in breve tempo ha fatto il giro del mondo e che ha creato scompiglio nella community del poker online riguarda indirettamente il futuro della poker room. Pocket Kings, infatti, che altro non è se non la società che cura il marketing e il servizio clienti della Red Room, ha da poco annunciato che cerca personale multilingue per lavorare in un ambiente dinamico con possibilità di crescita e inserimento nell’azienda dopo un periodo di prova di alcuni mesi.

Una ventata d’ossigeno per i player con i fondi bloccati

Insomma, perché Pocket Kings cerca di allargare il suo organigramma? Non potrebbe essere la diretta conseguenza della riapertura di Full Tilt Poker? In molti credono che sia così e per la prima volta dopo davvero tanto tempo molti giocatori di poker cominciano a credere dopo quasi un anno di poter riabbracciare quei soldi ormai bloccati da tanto tempo. Un vera e propria ventata di aria nuova che ha portato una boccata d’ossigeno nelle community del poker.

Orinic Limited richiede una nuova licenza alla AGCC

Un altro tassello che sembra combaciare alla perfezione con le altre tessere del puzzle riguarda, invece, la licenza. Orinic Limited, altra società controllata da Full Tilt Poker ha richiesto alla AGCC, lo scorso 23 marzo, una licenza di categoria 2. E se consideriamo che la società ha una licenza di categoria 1 sospesa (ma non revocata) lo scorso luglio, allora si potrebbe pensare ad una strategia per tornare sul mercato nel più breve tempo possibile.

Per il momento possiamo soltanto rimanere a guardare l’evolversi degli eventi e prima di parlare aspettiamo di avere un’ufficialità. Certo è che quelle che abbiamo appena citato non ci sembrano delle mosse casuali! Almeno per un colosso de poker online come Full Tilt Poker guidato da gruppo Bernard Tapie.