Full tilt Poker, a breve di nuovo online?

Full tilt Poker, a breve di nuovo online?

A un anno dal Black Friday si respira aria di ottimismo in casa Full Tilt Poker. A Malta si ha notizia di due società a nome Bernard Tapie e il software è di nuovo online per una fase test. Niente di ufficiale ma gli indizi cominciano ad essere davvero tanti!

Cresce l’attesa, sale l’ottimismo e soprattutto aumentano gli indizi che sembrano preannunciare un imminente ritorno di Full Tilt Poker sul web. Dunque, riusciranno i giocatori di poker con i fondi bloccati a rivedere al più presto il loro denaro? Per il momento quello che possiamo dire è che i segnali che possono far pensare ad una riapertura sono molti e dopo gli annunci di ricerca di personale forse siamo giunti a qualcosa di più concreto.

Full Tilt Poker: due nuove società a Malta

La prima considerazione che possiamo fare riguarda la nascita due nuove società (la New Ful Tilt Ltd e la Full Tilt Holding Ltd) a Malta, entrambe a nome Bernard Tapie. La sede è Sliema, ovvero una città dell’isola in cui risiedono altre imprese del settore del gioco online. A questo aggiungiamo che il 14 febbraio 2012 è stata fondata anche in Irlanda una New Full Tilt Ltd, che si occuperà di consulenza e del software.

Full Tilt Poker: prosegue la fase test

Da quello che sappiamo il software della Red Room è tornato online proprio ieri e i vecchi clienti potranno scaricarne la versione aggiornata. E se a questo aggiungiamo che nella sede di Dublino verranno assunti, a partire dalla fine di aprile e per un periodo di tre mesi, oltre 300 impiegati, allora forse i nodi vengono al pettine ed è possibile che la riapertura della poker room avvenga addirittura in tempi record.

AGCC: La licenza alla Orinic Limited

Un altro indizio che non possiamo certo tralasciare riguarda, invece, la Orinic Limited, società nell’orbita di Full Tilt Poker, che lo scorso 23 marzo ha richiesto una licenza di tip 2 alla Alderning Gambling Control Commission (AGCC). Per il momento non c’è ufficialità a riguardo, ma gli ultimi test lasciano davvero presuppore che non ci saranno ulteriori intoppi riguarda il futuro della Red Room!