PokerStars.eu: nuova licenza europea e non solo

PokerStars: le ultime novità online e live

Novità sia nel mondo del poker online che nel mondo del poker live firmato da PokerStars. Mentre in Finlandia ed in Svezia arriva PokerStars.eu, in Asia ed esattamente a Macao, viene cancellato un grande evento live.

Giocatori della Finlandia e della Svezia ora su PokerStars.eu

Finalmente anche i giocatori di poker online sia della Finlandia che della Svezia potranno usufruire dei vantaggi che offrono le room con licenza europea, tra cui la semplicità e la chiarezza sulla tassazione: questo è quanto appena comunicato da Eric Hollreiser, portavoce ufficiale e responsabile della comunicazione corporate di Pokerstars.

Nuova licenza comunitaria per PokerStars

Nei prossimi giorni arriva infatti PokerStars.eu, room online adesso con regolare licenza europea rilasciata da Malta, che va ad aggiungersi alle room firmate PokerStars e con licenza comunitaria, presenti negli altri stati (Belgio, Estonia, Danimarca, Isola di Man, Francia e poi il nostro paese, l’Italia). Ai tantissimi giocatori svedesi e finlandesi di PokerStars basterà fare un aggiornamento con il nuovo software di gioco, e vedranno automaticamente trasferiti i loro conti con gli FPP accumulati su PokerStars.eu. Il grande operatore di poker online, nella sede di Malta ha anche creato un apposito ufficio responsabile delle operazioni commerciali della società, proprio per Svezia e Finlandia. E’ probabile inoltre, che PokerStars.eu in un breve futuro entrerà a far parte di altri mercati europei.

In Asia intanto annullato il PokerStars Millions Macau

Mentre il poker online del grande operatore sembra evolversi nel migliore dei modi, un importante appuntamento asiatico col Texas Hold'em live di PokerStars è stato eliminato dal programma. Questa volta siamo a Macau, uno dei luoghi che si sta confermando tra i principali centri mondiali del gioco, e dove la tappa del Millions Macau in programma per il prossimo Marzo nella struttura del Grand Lisboa, è stata cancellata o forse solo “rimandata”.

A dare questa notizia è stato Danny McDonagh, il responsabile di PokerStars in Asia, che ha comunque tranquillizzato tutti i players interessati al torneo (che nel 2011 vide ben 1.329 iscritti!), informando che la data è attualmente “da destinarsi”. Come spiegazione di tutto ciò, McDonagh ha detto che è terminata la loro collaborazione con il Grand Lisboa, quindi quello che in molti hanno pensato è che la room sia in cerca di un’altra location (anche se non si conoscono le motivazioni della scissione, dato che l’evento da 2.500$ di buy in nel 2011, generò ricchi incassi per tutti).