WPT Foxwoods 2011, 1.778.300$ di prizepool

World Poker Tour: in corso il WPT Foxwoods 2011

Continuano le tappe della decima stagione del WPT, e dal 27 ottobre scorso hanno preso il via i tavoli verdi del World Poker Finals di quest’anno, meglio noto a tutti come il WPT Foxwoods 2011 (il torneo ha ormai preso il nome dal casinò in cui si svolge). Ecco tutti i numeri e le informazioni sulla sesta tappa del prestigioso circuito di poker live, in cui stasera verrà eletto il campione.

Il WPT Foxwoods 2011 da 10.000$ di buy in

Si gioca negli USA, e precisamente in Mashantucket (Connecticut), dove al Foxwoods Casino Resort sono arrivati un totale di 189 players (tra il Day 1 ed il Day 2 dove era ancora possibile iscriversi), per cercare la gloria della vittoria WPT Foxwoods 2011, oltre al ricchissimo 1° premio da ben 449.910$!

Il numero dei 189 iscritti al WPT Foxwoods 2011, è stato inferiore a quello registrato nello scorso anno, quando invece furono 242 i players che parteciparono alla tappa WPT.

Il montepremi totale da 1.778.300$

Alla fine delle 189 registrazioni, il WPT Foxwoods 2011 ha comunque generato un montepremi di tutto rispetto: 1.778.300$. Questo importo, oltre al podio da 449.910$, è andato anche ad altri 26 giocatori di poker, rientrati nella “zona premio”.

Tra i grandi nomi che si sono avvicinati ai premi ed al Final Table WPT Foxwoods 2011 (formatosi ieri sera), troviamo quello del professionista Hoyt Corkins, che ha sfiorato il tavolo conclusivo uscendo in decima posizione con 34.676$ di premio.

Il Final Table WPT Foxwoods 2011

Tantissimi i professionisti che hanno preso parte al WPT Foxwoods 2011 e che sono usciti di scena nei giorni passati, tanto per citarne qualcuno tra di essi, vi erano Erik Seidel, Mike Sexton e Jason Mercier.

Al Final Table WPT Foxwoods 2011 composto da 8 players, ci saranno invece: il chipleader Christian Harder (a quota 1.437.000 chips), seguito da Daniel Santoro (1.249.000 chips), Steven Brackesy (984.000 chips), Chris Klodnicki (534.000 chips), Jonathan Little (504.000 chips), Andy Frankenberger (486.000 chips) Bob Carbone (263.000 chips), ed ultimo Eli Berg (227.000 chips).