Raymer difende il poker live in Virginia

Raymer difende il poker live in Virginia

Greg Raymer prova a dimostrare in tribunale che il Poker Texas Hold’em è un gioco d’abilità, ma il giudice Thomas Shadrick dice di no. E sebbene in Virginia non ci sia ancora una legislazione vera e propria, dal 2006 ad oggi hanno chiuso tutti i circoli di Poker live.

Il caso della Virginia

Gioco d’azzardo o gioco d’abilità? Una discussione ancora aperta che ha protagonista il Poker Texas Hold’em, da molti ancora considerato come un gioco in cui la fortuna ha un ruolo preponderante. E’ emblematico il caso della Virginia che ha visto chiudere le sale di Poker Texas Hold’em aperte dal 2006 ad oggi. Motivo: l’attuale procuratore è preoccupato della “salute mentale” dei cittadini che, secondo lui, potrebbero cadere nella trappola del gioco d’azzardo.

Raymer chiamato in causa

In Virginia la legislazione è poco chiara e sebbene il poker non sia considerato illegale, Charles Daniels, gestore del Poker Palace sull'Airline Boulevard, nel 2010 ha visto chiudere i battenti della sua sala da gioco a causa del procuratore. A difendere il poker, allora, è stato chiamato in causa dalla Poker Player Allinace Greg Raymer, ex campione WSOP nel 2004, che ha provato a dimostrare che il Poker Texas Hold’em è realmente un gioco d’abilità.

Raymer allestisce un tavolo in tribunale

A tale scopo Fossilman è riuscito ad allestire un tavolo in un tribunale presieduto dal giudice Thomas Shadrick, con l’idea di dimostrare che il poker è realmente un gioco d’abilità. Tuttavia, se da un lato il giudice ha ammesso che effettivamente esiste la componente “abilità” nel Poker Texas Hold’em, dall’altro è rimasto fermo sulla sua idea. Cioè che in questo gioco c’è una grossa componente di fortuna.

Un paragone con l’Italia

Morale della favola in Virginia i circoli live non verranno riaperti a testimonianza del fatto che il Poker Texas Hold’em viene ancora visto come un gioco d’azzardo. Stessa sorte che c’è in Italia dove, nonostante il gioco abbia preso piede nella variante online, ancora si aspetta una legislazione adeguata per i circoli di Poker.