Tony G in “aiuto” dei players di Full Tilt Poker ?

Tony G contro l'Alderney Gambling Control Commission per la vicenda Full Tilt Poker

Tony G stà valutando di perseguire legalmente l’AGCC, poiché ritiene che il “caso” Full Tilt Poker era già conosciuto da diversi anni dalla commissione (composta dal Presidente e da tre membri, ed istituita nel 2000 proprio per regolare e vigilare sul gambling statunitense).

L’AGCC negligente con Full Tilt Poker: Tony G e le sue accuse

La poker room di Full Tilt Poker, che aveva ed utilizzava una regolare licenza rilasciata dalla AGCC, secondo Tony G non sarebbe stata oggetto degli appositi e doverosi controlli, anche perché la commissione sapeva bene delle problematiche dei fondi già prima del famoso “Black Friday” (giorno del blocco di tutte le poker room statunitensi).

Tony G: “i soldi dei giocatori di Full Tilt Poker non erano al sicuro”

Il Pro di PartyPoker Tony G, sostiene anche che l’AGCC sapesse che i giocatori di Full Tilt Poker non avevano i loro conti di gioco con i soldi depositati al sicuro, e che ciò fosse noto a coloro (l’AGCC appunto) che invece avrebbero dovuto “proteggere” i giocatori.

L’accusa di Tony G verso l’AGCC è pesante, poiché il professional poker player riterrebbe anche che la commissione di controllo sul gambling statunitense, abbia offuscato insieme ai revisori dei conti la situazione di Full Tilt Poker, e questo al fine di trarne vantaggi personali.

Tutti i giocatori con soldi su Full Tilt Poker avranno un’unica voce ?

Tony G è anche proprietario di una società di consulenza sul gaming, dal nome “Vont Limited”.

Questa società, tramite il suo Chief Executive Officer (quindi il responsabile) il quale è convinto che sin dal 2010 l’AGCC fosse già a conoscenza della situazione di Full Tilt Poker, potrebbe creare un canale di comunicazione per tutti i giocatori di poker che non hanno più visto i loro soldi presenti nei conti di Full Tilt Poker. Ciò avverrà se Tony G confermerà la sua intenzione di aprire un’azione legale contro l’AGCC, che magari darà anche l’opportunità a tutti i players di unirsi per formulare un unico grande reclamo che forse, prima o poi, potrebbe fargli rivedere i loro soldi.