Partouche Poker Tour: Mustapha Kanit finalista!

Mustapha Kanit november nine al Partouche Poker Tour 2011

Mustapha Kanit continua la sua corsa alla vetta del poker internazionale. “Mustacchione” è l’unico italiano ad aver raggiunto il tavolo finale e a far parte dei November Nine del Partouche Poker Tour 2011.

Il PPT come le WSOP: arrivederci al november nine

Anche il Partouche Poker Tour, come le WSOP, ha introdotto questa tradizione di posticipare il tavolo finale del Tour diverse settimane dopo che si è formato. L’inizio di novembre 2011 sarà dunque ricco di eventi di texas hold'em: dal 5 al 7 di novembre si terrà il final table delle WSOP 2011, e il 12 e 13 di novembre si svolgerà il final table del Partouche Poker Tour 2011.

Kanit chip leader a diverse riprese

In questa ultima giornata di gioco in cui si sarebbero definiti i November Nine del Partouche Poker Tour 2011, Mustapha Kanit ha dato il meglio di se. Chip leader a diverse riprese, il giocatore ravennate ha terminato il day5 in quinta posizione, esattamente in mezzo alla classifica, unico italiano rimasto in gara.

Mustapha Kanit inarrestabile

“Mustacchione” continua a dimostrare di essere di uno dei giocatori di poker italiani migliori degli ultimi tempi. Con molta determinazione, costanza e metodicità scala la vetta verso l’apice dei tornei internazionali. Da un anno a questa parte, da quando ha conquistato il suo primo titolo al Mini IPT di Malta nel novembre del 2010, Kanit ha vinto il Main Event dell’IPT Nova Gorica 2 in marzo 2011, un side event da 1.100€ durante l’EPT Grand Final di Madrid in maggio di quest’anno ed è arrivato in zona premi all’EPT Sanremo e all’IPT Nova Gorica all’inizio di settembre.

Chi sono i November Nine del Partouche Poker Tour 2011

Il field dei giocatori finalisi di questo PPT 4 sono tutti giocatori di gran livello, anche se magari meno conosciuti al pubblico italiano. Sam Trickett, il chip leader, è considerato il miglior giocatore di poker cash inglese dell’anno, titolo conferitogli al British Poker Awars all’inizio del mese.

Fra i 3 francesi che arrivano al final table, i più temibili sono Roger Hairabedian e Fouad Behbehani, già veterani di eventi live di prestigio, ma anche il giovane Alexandre Coussy farà sicuramente di tutto per dimostrare che il suo posto conquistato al Summer Sat non è frutto di fortuna.

Chi è molto agguerrito è l’ucraino Alexander Dovzhenko, che anche da short stack (944.000 chip) rimane comunque molto temibile, così come il suo connazionale Oleksii Kovalchuk.

Anche il danese Mads Wissing e l’americano Fouad Behbehani sono da tenere sott’occhio anche se relativamente agli altri sembrano molto meno "pericolosi".