David Chino Rheem, fra debiti e truffe

David Chino Rheem fra debiti e truffe

Luci e ombre su David “Chino” Rheem, che sabato scorso si è portato a casa un milione di dollari vincendo la prima tappa del Main Event $20.000 dell’Epic Poker League. Luci e ombre perché oltre ad essere considerato un grande giocatore di Poker Texas Hold’em sembrerebbe che Chino si porti dietro anche la fama di truffatore e debitore.

Le accuse di Will Molson

La scorsa settimana, infatti, il Poker Pro Will Molson si è lamentato su TwoPokerTwo nei confronti di Rheem perché, secondo quando dichiarato, gli dovrebbe la somma di $40.000 prestatagli per partecipare al 2010 European Poker Tour London. Una cifra che non avrebbe mai visto tornare indietro nonostante Chino si fosse classificato terzo al torneo.

Altre accuse, altri debiti

Alle accuse di Wilson si sono aggiunte quelle di Joseph “sublime” Cheong, che non ha potuto fare a meno di dire la sua, e quelle di Ben Lamb che in precedenza aveva scritto su twitter che Chino non aveva pagato una scommessa dalle World Series of Poker di quest’anno. Se a questo aggiungiamo anche che nei vari forum di poker sono piovute diverse accuse nei confronti di questo giocatore, quello che ci viene da pensare è che in questa storia ci sia anche qualcosa di vero. In altre parole la credibilità di David Rhemm ($4.7 milioni di guadagni per lui) viene messa chiaramente in discussione e sono molti i giocatori che sconsigliano di prestargli del denaro e che vogliono vederlo escluso dalla comunità del poker, EPL compreso.

Redenzione?

A tal proposito il membro della commissione degli Standard di condotta dell’EPL, Michael “Timex” McDonald, ha dichiarato in modo molto generico che comportamenti scorretti futuri porteranno all’esclusione dalla competizione. Dunque Rheem non verrà punito, ma se continuerà a comportarsi nello stesso modo, non pagando i propri debiti, verrà escluso dalla lega. Detto questo, sembra proprio che il giocatore incriminato abbia cominciato a pagare i propri creditori, a partire da Ben Lamb che ha dichiarato proprio su twitter di aver ricevuto tutti i suoi soldi. Per quanto riguarda il resto, sembrerebbe che Chino abbia restituito il 10% dei suoi debiti a tutti gli altri creditori. Sarà giunto anche per lui il momento della redenzione? Per il momento sembra che da parte sua ci sia stata almeno la buona volontà, ma gli resta ancora da pagare un buon 90% prima di chiudere con questa vicenda.