WSOP 2011, concluso il Day 3

WSOP 2011 terminato il Day3

Al termine del Day 3 del Main Event WSOP 2011 a dominare la classifica ci sono tre statunitensi. Gli italiani rimasti in gara sono pochi, ma le posizioni di alcuni di loro fanno ancora ben sperare. Su tutti spiccano Massimiliano Martinez, al momento numero 69, e Salvatore Pastura numero 89. In tutto sono poco più di 10 gli azzurri che difendono ancora i nostri colori.

Si è appena concluso il Day 3 del Main Event WSOP 2011 e le sorprese non sono di certo mancate nel torneo di Poker Texas Hold’em più prestigioso al mondo. Le classifiche cambiano, si rimescolano e come spesso accade quelli che dominavano il giorno prima, adesso sono scesi di posizione. E dei 6865 giocatori iscritti, al termine di questo Day 3, ne sono rimasti solo 852, un numero sempre minore che fra pochi giorni porterà all’elezione di un vincitore.

La classifica temporanea

Dunque, fra i giocatori che dominavano la classifica il giorno precedente, è rimasto nella parte alta soltanto il russo Alexandr Mozhnyakov in decima posizione, mentre Kavin Saul e Ben Lamb adesso si trovano in una zona intermedia. Nelle primissime posizioni ci sono comunque tre statunitensi: Patrick Poirier con uno stack pari 1.3228.000, seguito da Darryl Jace e Chris Kwon, in seconda e terza posizione e rispettivamente con 1.282.000 e 944.500 chips.

Gli italiani rimasti in gara

Come sapete il nostro Filippo Candio, November Nine nella scorsa edizione del WSOP, è uscito prematuramente dal torneo, ma a difendere i nostri colori è rimasto ancora un numero considerevole di giocatori italiani. Primo fra tutti c’è Massimiliano Martinez che tiene duro e alla fine di questa giornata è alla posizione 64 della classifica. Per lui uno stack di 508.000 chips che al momento non significa stare nelle prime posizioni, ma è comunque una cifra considerevole. Immediatamente dietro, alla posizione 89, c’è Salvatore Pastura. Seguono Giovanni Rizzo, Walter Ferrero, Salvatore Sproviero, Biagio Morciano, numero 206 della classifica con 319.000 chips. In totale gli italiani rimasti al WSOP 2011 sono poco più di 10, ma sebbene manchino alcuni grandi nomi le posizioni di Martinez e Pastura ci fanno ancora ben sperare.