Full Tilt Poker, udienza rinviata

Full Tilt Poker, udienza rinviata

Un rinvio a porte chiuse. Questo il verdetto finale dell’udienza di ieri che ha visto l’incontro tra Full Tilt Poker e la Alderney Gaming Controll Commission (Agcc). Fra le motivazioni dei legali della poker room, quella di non disturbare gli animi dei possibili investitori e dei giocatori ancora non rimborsati.

Non è stato ancora deciso niente durante l’incontro di ieri tra gli avvocati di Full Tilt Poker e la Alderney Gaming Controll Commission (Agcc), ma l’atmosfera è stata di attrito continuo e l'udienza è stata rinviata. Quindi, ancora oggi il futuro della poker room più blasonata del momento rimane ancora nebuloso e non sappiamo se la licenza verrà rilasciata o verrà ritirata definitivamente.

Full Tilt Poker: rinvio dell'udienza

Quello che è certo fino ad ora è che il team di Full Tilt ha chiesto un rinvio dell’udienza a porte chiuse senza la partecipazione del pubblico e dei media. Fra le tante questioni discusse, quella relativa alle tasse sembrerebbe uno degli elementi di discordia che mina le basi di un possibile accordo. Full Tilt, infatti, dovrebbe pagare 250 mila sterline in tasse alla Agcc, che proprio oggi ha deciso di aprire le porte al pubblico per mantenere comunque un’aria di trasparenza. In più quello che sembra ancora incerto è il futuro dei giocatori con i conti congelati, cosa che ha spinto gli avvocati a chiedere un ulteriore rinvio dell’udienza. Inoltre, senza la possibilità di giocare, per i legali della poker room sarebbe difficile poter rimborsare quei soldi.

Le giustificazioni degli avvocati

Un’altra giustificazione sembrerebbe riguardare gli investitori stessi che potrebbero essere disturbati da eventuali voci negative sul futuro di Full Tilt Poker. E se rovesciamo la medaglia, potrebbe anche darsi che gli avvocati non vogliano rivelare alcuni dati e fatti che potrebbero scatenare l’ira dei nuovi imprenditori e dei giocatori stessi. E a testimonianza che il clima non fosse proprio dei più sereni uno dei player presenti all’udienza ha gridato “Corrotti” ai legali di Full Tilt Poker, scatenando un applauso di molti presenti. Dunque, quale sarà il futuro di questa Poker Room? Che gli avvocati abbiano ancora qualche carta da giocare?







Commenti recenti

lo fate riaprire per 21 Settembre 2011 - 10:34 Commentato da dandani

lo fate riaprire per favore!!!
le altre poker rooms fanno letteralmete cagare