Buone notizie sul blocco Full Tilt

Full Tilt, gli investitori europei e la chiusura dell'accordo

Full Tilt torna a far parlare di sè (e date le ultme 48 ore questa non è una novità). Ebbene, dopo il blocco di Full Tilt, sembra che degli investitori europei siano interessati all’acquisto della famosa poker room online.

Un gruppo di investitori europei sembra aver firmato un accordo per l’acquisizione di quote societarie di Full Tilt Poker, la poker room online che con il Black Friday prima, e mercoledì scorso poi, non smette di essere al centro dell’attenzione.

Full Tilt Poker ed i problemi finanziari

Accusata di operare in modo illegale nel mercato USA e di reciclaggio del denaro sporco, la poker room è stata bloccata il 15 aprile del 2011 (black Friday). Da quel momento, avrebbe dovuto impegnarsi per ripagare i giocatori di ben 150 milioni di dollari. C'è da dire però, che questi pagamenti non sono mai pervenuti. Come mai? E' semplice: perchè in realtà Full Tilt oker non li ha emessi.

Pokerstars invece, che insieme a Full Tilt ed Absolute poker fu coinvolta nello scandalo del Black Friday, ha “già” ripagato i giocatori di ben 120 milioni di dollari, mentre Absolute Poker continua a fare orecchie da mercante.

L’acquisto di Full Tilt

Gli nvestitori europei che dovrebbero rilevare Full Tilt poker, hanno garantito di avere abbastanza denaro per ripagare i giocatori in attesa (ed in questo momento anche in ansia) ed anche per garantire gli stipendi degli oltre 600 impiegati della società Pockets Kings: società di supporto e consulenza che offriva molti servizi a Full Tile Poker.

Da tenere in considerazione il fatto che chiunque acquisti la famosa poker room, può trovarsi a dover sostenere anche le spese legali per la difesa al Processo. Per il momento è stata infatti fissata un’udienza per il 26 luglio, nella quale Full Tilt verrà ascoltata.

Silenzio, parla Phil Ivey

A far ancora più clamore, in questa vicenda già di per se complessa, è la voce di Phil Ivey che come saprete si trova a Las Vegas per le WSOP. Phil Ivey però non sta partecipando alle WSOP, ma si trova li per boicottarle. Il famoso pokerista, si associa ai cori di coloro che denunciano Full Tilt per non pagare i giocatori. Lui stesso, Phil Ivey, ha milioni di dollari nei conti della poker room.

Il caso di Full Tilt è un continuo di sorprese, continuate a seguirci per essere sempre aggiornatissimi!