Las Vegas in crisi, chiude il Sahara

Las Vegas in crisi: dopo 60 anni chiude il Sahara Hotel Casino

Da Las Vegas, la più famosa città del divertimento al mondo, arrivano notizie non troppo rassicuranti per i giocatori di poker live, che tra poco vedranno chiudere i battenti al Sahara Hotel Casino, una delle strutture storiche della Strip. Ma le novità negative potrebbero non finire qui….

Crisi economica anche a Las Vegas

Tutti conoscono almeno di nome la Strip di Las Vegas, famosissima via della cittadina del Nevada, dove vi è un’alta concentrazione di casinò e di hotel che ogni anno richiamano migliaia di turisti, ed anche tantissimi appassionati del poker Texas Hold’em e degli altri giochi da casinò.

Anche in questo scenario fatto di luci ed insegne colorate con grandi palazzi che ospitano lussuose sale da poker live, si risente della crisi economica che mette in difficoltà strutture storiche proprio come il Sahara Hotel Casino, inaugurato nel 1952 e pronto a chiudere il prossimo 16 Maggio.

Il Sahara Hotel Casino chiude dopo 60 anni

Questo casinò di Las Vegas frequentato da molti giocatori di poker live, è noto soprattutto per i suoi tavoli di blackjack che non chiudono mai, e che sono quindi aperti tutto il giorno.

Attrazione per molti turisti, il Sahara Hotel Casino nella sua lunga storia ha ospitato molti giocatori di poker live, ma anche molti prestigiosi eventi con grandi artisti, come gli spettacoli ed i concerti di Dean Martin, Frank Sinatra e Cher.

Sembra dunque impossibile che un colosso del genere della Strip di Las Vegas sia costretto a chiudere, e per provare ad evitare questo stanno lavorando i dirigenti dell’azienda, che però ha già comunicato ufficialmente la sua chiusura.

Anche altre strutture da gioco in bilico

Dubbi anche sul futuro del famoso Rio Casinò di Las Vegas, scenario di importanti tornei di poker live quali le WSOP.

Il Rio Casinò potrebbe essere venduto tra breve al noto operatore dell’intrattenimento notturno dal nome “The Light Group”, che potrebbe quindi cambiare la destinazione della struttura da gioco, per il dispiacere dei tanti appassionati del poker live.

I casinò di Las Vegas sono dunque in fase di cambiamenti per la crisi economica, ma molti appassionati di poker live sperano comunque che la Strip rimanga sempre la stessa

.