WPT Venezia 2011 day2: Alessio Isaia 2º

37 italiani ancora in gara al day3 del WPT Venezia 2011

Il day2 del WPT Venezia termina poco dopo mezzanotte, dopo circa 11 ore e mezza di gioco. L’impressionante numero di giocatori italiani presenti al torneo si esprime nel chip count: nei primi 10 nella classifica alla fine del day2 troviamo 4 Italiani. Il chip leader è l’inglese David Vamplew.

Ottimi risultati per i giocatori italiani alla fine del day2

Alessio Isaia, già chip leader del day1B, si arrende solo all’inglese David Vamplew e si posiziona secondo nel chip count di fine giornata. Dario Minieri termina al quarto posto, Paolo Della Penna al sesto e chiude la lista dei top ten Giuseppe Cucchiara.

Il chip leader è l’inglese David Vamplew. Il giovane scozzese che ha solo 23 anni, ha già dimostrato in passato le sue capacità vincendo il Pokerstars EPT Londra nell’ottobre del 2010.

57 giocatori passano al day3

Al day2 del WPT Venezia si sono presentati 219 giocatori reduci delle prime due giornate del torneo. Chiudono la giornata 57 giocatori, il che significa che siamo a tre posti dalla bolla, visto che questa tappa del WPT premia dal 54º giocatore in su.

Al torneo, organizzato e sponsorizzato da PartyPoker, si sono iscritti 523 giocatori che hanno creato un montepremi complessivo di 1.521.930€. Il vincitore riceverà 380.000€, il secondo 228.990€ e il terzo 149.910€. Il premio più basso, per gli ultimi 9 classificati, ammonta a 6.610€.

Cosa ci aspetta al day3

Al day3 di oggi, che prende il via alle 13:00 al casinò di Venezia, ci sono ancora molti italiani in gara. Max Pescatori, al 57º posto nel chip count, deve fare di tutto per risalire la china e posizionarsi almeno in zona premio.

Gli italiani al day3 sono ancora tanti. In tutto 37 su 57, un numero impressionante e una percentuale storica per un torneo internazionale svoltosi in Italia. Fra i grandi nomi ancora presenti ai tavoli, oltre ai quattro nelle prime dieci posizioni, troviamo: Alessandro Speranza, Carla Solinas (unica donna ancora in gara al 28º posto), Nicolo Calia, Cristiano Guerra e tanti altri.