L’anno nuovo, ci porta il poker cash game

Poker cash game: arriverà nei primi mesi del 2011

Novità che fanno sperare ancora una volta nell’arrivo del poker cash game in Italia, attraverso l’approvazione del decreto che riguarda anche i casinò online.

Respinto il ricorso della Microgame

Il Tar del Lazio ha infatti respinto di recente il ricorso che aveva presentato la Microgame, un service provider tra i leader per il gioco a distanza nel nostro paese.

Tale ricorso, aveva letteralmente bloccato il decreto legge relativo al tanto atteso poker cash game, e concernente anche l’approvazione dei casinò online, facendo così passare molto tempo.

Ora, dopo l’ultima sentenza, e dopo che l’AAMS lo scorso Luglio ha inviato a Bruxelles il testo del decreto in questione con le modifiche necessarie (ovvero aggiungendo nuove norme tecniche attuative non previste nel decreto sul poker cash game e sui casinò online precedente), la situazione potrebbe esser ad un punto di svolta.

Agli inizi del 2011, al via il poker cash game

Sistemata la situazione del ricorso Microgame, si attende ora la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del nuovo decreto relativo proprio al poker cash game ed ai casinò online, che, come è stato annunciato dal responsabile per il gioco remoto di AAMS (il Dott. Francesco Rodano), avverrà a breve.

E’ stato dunque stimato che il poker cash game potrebbe prendere il via nei primi mesi del 2011, cosa che molti giocatori di poker, ed anche appassionati di casinò online sperano davvero.

Le grandi novità presenti nel secondo decreto sul gioco remoto, saranno le seguenti: un limite di 1.000 euro come posta iniziale per chi gioca il poker cash game, i tornei ed i sit and go di poker online non dovranno superare i 250 euro di buy in, 200 nuove licenze verranno rilasciate ad altrettanti operatori, troveremo finalmente i casinò online legali, e vi sarà una tassazione del 20% sulla vincita netta dei giocatori.