WSOP 2010: Candio è 4°per 3.092.545$ !

Quarto posto al Main Event WSOP 2010 per Filippo Candio

Al Rio Casinò vi erano molti fans del giovane talento del poker azzurro partito dalla Sardegna per arrivare a Las Vegas, ed anche il padre di Filippo Candio era seduto dietro, tra gli spettatori del Final Table del Main Event WSOP 2010.

L’eliminazione di Filippo Candio

Dopo che il 5° posto da 2.332.992$ era stato assegnato a Michael Mizrachi, grande professionista del poker Texas Hold’em, Filippo Candio rimasto short stack, ha cercato il raddoppio andando in all in preflop.

Il campione di poker azzurro, ha dunque messo tutte le sue chips nel piatto prima del flop, e lo ha fatto con in mano K e Q di quadri.

Il player californiano Joseph Cheong, ci ha pensato un attimo ma poi ha chiamato l’all in di Filippo Candio, scoprendo A e 3 di fiori.

La sfida sul Final Table delle WSOP 2010 partiva comunque con un coinflip (le possibilità di vittoria dei giocatori di poker, erano quasi del 50% per ognuno di loro), ma il flop regalava subito un asso al canadese, e non concedendo carte a quadri per un eventuale colore per Filippo.

Quarta posizione dunque per Filippo Candio, che conquista 3.092.545$ al Final Table delle WSOP 2010, ed entra nella All Time Money List italiana superando anche Max Pescatori!

Chi disputerà l’Heads Up del Main Event WSOP 2010

Ad eliminare Filippo Candio dalle WSOP 2010, è stato dunque Joseph Cheong, giocatore di poker che ha però terminato la sua corsa poco dopo, arrivando a conquistare il 3° posto del Main Event WSOP 2010, per 4.130.049 $ di premio.

L’Heads Up che stabilirà il nuovo campione del mondo di poker si disputerà stasera, ed i due giocatori rimasti a contendersi il titolo WSOP 2010, ed il ricco primo premio unito dal braccialetto, sono entrambi americani: Johnatan Duhamel in testa con 189.350.000 chips, e John Racener, con 30.250.000 chips.

Concludiamo quest’aggiornamento sulla conclusione delle WSOP 2010, unendoci ai tanti complimenti che Filippo Candio ha ricevuto per la sua impresa, siamo davvero lieti di avere un grande professionista come lui nel poker azzurro. Complimenti Filippo!