Poker online: a giorni il cash game?

In attesa di una buona notizia sul poker online modalità cash game

Qualche novità positiva sul “nodo” del poker cash game sembra arrivare, ed anche se per il momento si tratta solo del poker online (e non del poker live), forse qualche buona notizia attende a breve i tanti appassionati proprio del cash game.

L’ok della Commissione Europea

Le ultime novità, vedono infatti l’approvazione della Commissione Europea sul decreto attuativo relativo al poker cash game ed ai giochi da casinò.

Tuttavia c’è da attendere ancora qualche giorno, ed esattamente bisogna aspettare la data del 13 Ottobre, in cui verrà aggiornata la seduta della seconda sezione del tribunale amministrativo regionale del Lazio, e si conoscerà la posizione del Tar sul ricorso che fece la Microgame.

Il precedente ricorso della Microgame

Vi ricordiamo infatti, che la Microgame, Service Provider tra i più importanti per il gioco a distanza nel nostro paese (e quindi anche per il poker online), accusò i Monopoli di Stato di aver modificato in maniera sostanziale il testo inviato alla Commissione Europea rispetto a quello pubblicato in Gazzetta ufficiale (nello specifico, la Microgame contestò l’introduzione di ulteriori verifiche sulle piattaforme di gioco inizialmente previste). Ciò comportò la sospensione provvisoria del decreto da parte Tar del Lazio.

A breve una svolta per il cash game?

L’udienza in programma dopodomani, potrebbe dare una svolta al cash game e quindi al poker online giocato in questa modalità nel nostro paese.

Infatti, poiché i Monopoli di Stato, ovvero l’AAMS, dopo la sospensione provvisoria avevano corretto e rinviato il decreto relativo al cash game alla Commissione Europea, se il nuovo testo sarà ritenuto valido dal tribunale del Lazio, sarà un vero e proprio momento di svolta che segnerà l’inizio e l’introduzione del poker in modalità cash game insieme ai giochi da casinò in Italia.

Se tutto procederà in modo positivo, nel poker online troveremo a breve le seguenti novità: la posta massima di 1.000 € per ogni sessione di cash game, ed il buy in massimo fissato per i tornei di poker online, che sarà di 250 € (invece che di 100 € comè tutt’ora).