WSOPE 2010: braccialetto per Gus Hansen !

Gus Hansen trionfa al torneo 4 delle WSOPE 2010

Anche il torneo di poker da 10.350 £ di buy in delle WSOPE 2010, ha adesso il suo unico vincitore: Gus Hansen. L’evento numero 4 delle WSOPE 2010 che era in corso ormai da giorni, e che corrispondeva ad un appassionante torneo di poker Texas Hold’em no limit in modalità Heads Up, ha disputato ieri sera la sua finalissima, assegnando così il braccialetto WSOPE 2010, ed il primo premio da ben 288.409 £.

I “big” del poker si confermano tali

Prima di arrivare all’ultimo match del torneo numero 4 delle WSOPE 2010, bisogna dire che sono stati in molti i grandi giocatori d poker che sono riusciti ad arrivare nei posti alti della classifica, riuscendo a portarsi a casa i premi.

Tra i professionisti che hanno continuato a confermarsi tali anche all’evento numero 4 delle WSOPE 2010, troviamo Daniel Negreanu che si è piazzato al quinto posto per 47.045 £ di premio, Howard Lederer che è riuscito a conquistare il nono posto del torneo WSOPE 2010 per 22.847 £, e Phil Ivey che ha incassato anch’egli 22.847 £, per il 14° scalino.

La vittoria di Gus Hansen

A contendersi il podio del torneo di poker numero 4 delle WSOPE 2010, alla fine erano rimasti solo Gus Hansen e James Collopy.

Collopy, giocatore di poker arrivato a Londra da Washington, e con una grande carriera alle spalle per i suoi 20 anni di età (centinaia di migliaia di dollari vinti nei tornei di poker online e poker live, il tutto mentre studiava e si laureava alla New York University), ha dato filo da torcere ad Hunsen, poiché entrambi i giocatori di poker, erano determinati a fare loro il prestigioso braccialetto delle WSOPE 2010.

Nonostante la bravura di Collopy, Gus Hansen nell’ultimo Heads Up del torneo di poker 4 WSOPE 2010, si è portato in netto vantaggio ed è riuscito a trionfare grazie ad una coppia di 4 con la quale ha chiamato l’All Iin di Collopy, e che gli ha permesso di aggiudicarsi il braccialetto WSOPE 2010, il primo nella sua carriera di professionista.

Collopy si è dovuto accontentare invece, di 178.211 £.