EPT Vilamoura 2010: record d’iscritti !

All’EPT Vilamoura 2010 di PokerStras, presenti i “big” azzurri!

Al Casinò Solverde di Vilamoura, è stato segnato infatti il record di presenze per questo torneo di poker firmato PokerStars, che ha visto tra il Day 1 a (con 181 giocatori di poker iscritti), ed il Day 1 b (con altri 203 players arrivati ai tavoli dell’EPT), ben 384 partecipanti. Lo scorso anno, il numero di iscritti all’EPT Vilamoura di PokerStars fu invece di 322 giocatori di poker.

Gli eventi del Day 1 a dell’EPT: arriva Minieri

Grande arrivo di Dario Minieri nel Day 1 a, tanto atteso in questi tavoli verdi, da tutti gli appassionati di poker Texas Hold’em che amano e seguono il campione romano.

Minieri si è iscritto al Day 1 a dell’EPT Vilamoura 2010 di PokerStars insieme ad altri 4 giocatori di poker azzurri, facendo così contare solo 5 presenze italiane in questo primo giorno di gioco.

Tra i grandi professionisti del poker, segnaliamo anche l’arrivo in questo giorno dell’EPT Vilamoura di PokerStars, di Annette Obrestad (che verrà poi eliminata dopo poche ore dal giocatore di poker italiano Fabrizio Ascari), Antonio Esfandiari ed Antony Lellouche.

Tre gli azzurri ancora in gioco, alla fine del Day 1 a dell’EPT Vilamoura 2010 di PokerStars: Dario Minieri, Fabrizio Ascari e Dario Maione.

Il day 1 b dell’EPT : arrivano Luca Pagano ed i “rinforzi” azzurri

Sono stati in 12 i giocatori di poker italiani arrivati all’EPT Vilamoura 2010 di PokerStars nel Day 1 b, molti di più rispetto alla giornata precedente. Luca Pagano e Salvatore Bonavena sono i nomi che svettano di più tra tutti, perché portano con loro molte speranze per un podio italiano.

All’EPT Vilamoura 2010 di PokerStars, il Day 1 b è stato segnato anche da grandi arrivi internazionali, come quelli di Daniel Negreanu (poi eliminato), Carlos Mortensen e Sorel Mizzi.

Proprio quest’ultimo, Sorel Mizzi, chiuderà il Day 1 B dell’EPT Vilamoura 2010 di PokerStars, tra i primi posti del chipcount, dietro solo al giocatore di poker russo, il chip leader assoluto Leonid Bilokur.