WSOP 2010 day 2 A: per noi giornata nera

WSOP 2010 day 2 A, un giorno da dimenticare per gli azzurri

Alla conclusione del day 2 A del Main Event WSOP 2010, che si è svolto la scorsa notte a Las Vegas, non ci sono affatto notizie positive per i giocatori di poker azzurri impegnati ai tavoli verdi. Sono usciti dal torneo di poker Texas Hold’em WSOP 2010 infatti, sia Luca Pagano che Max Pescatori, ed anche Alessio Isaia non ce la fatta a passare il turno.

Gli italiani fuori dal torneo, per Pagano un'amara uscita di scena

Per quanti riguarda Luca Pagano, bisogna comunque dire che la sorte non gli è stata affatto favorevole a questo tavolo delle WSOP 2010, poiché il pro di PokerStars.it, si ritrovava in mano una coppia di assi servita, quando ha deciso di andare in All In pre flop, ed il suo All In è stato chiamato da Gabe Kaplan.

Kaplan, giocatore di poker professionista, ma anche attore e commentatore della trasmissione televisiva High Stakes Poker, aveva in mano A e K, che grazie al flop al turn ed al river a lui favorevoli, gli hanno permesso di chiudere una scala, eliminando il nostro Luca Pagano dalle WSOP 2010.

I risultati del day 2 A del Main Event WSOP 2010

A concludere la giornata di gioco delle WSOP 2010, sono rimasti in 1.260 giocatori di poker, che si ritroveranno adesso al day 3.

Chipleader alla fine del day 2 A del main Event delle WSOP 2010, è risultato essere il giocatore di poker Boulos Estafanous, con 344.100 chips.

Tra i noti professionisti del poker che hanno guadagnato una buona posizione, segnaliamo Jhonny Chan che ha chiuso il tavolo delle WSOP 2010 in nona posizione con 281.600 chips, poi Robert Mizrachi che risulta 12° e Patrick Antonius che è 14° nella classica per chips del day 2 A WSOP 2010.

Anche il campione del mondo ancora in carica, il vincitore del Main Event WSOP dello scorso anno Joe Cada, ha superato il turno e si trova al 78° scalino della classifica di questo giorno di gioco delle WSOP 2010.