World Series of Poker: cifre e conti

I Segreti del WSOP: cifre e conti

Hai sempre voluto sapere perché giocare al World Series of Poker possa essere interessante? Qui di seguito, per coloro i quali si sono posti delle domande, cercheremo di offrire delle risposte che ripercorrano, negli anni, la storia: dal primo vincitore, la più grande vincita, il totale delle vincite pagate e come il WSOP assegna le pile nei premi.

Quel che vorreste sapere del WSOP

Per iniziare nel migliore dei modi, perché non affrontare subito l’argomento del primo vincitore, forse una delle curiosità più sfiziose, di quelle che vi solleticano la fantasia: ebbene, Jonnny Moss, un sessantatreenne texano, è stato colui che vinse il primo World Series of Poker. Va detto che il primo vincitore, all’epoca, ebbe modo di guadagnarsi una coppa d’argento, sfidando soltanto altri cinque avversari: ciò, chiaramente, va rapportato a quanto ci si poteva aspettare da un evento organizzato esattamente quarant’anni fa. Per i giocatori di poker dell’epoca, evidentemente, tutto ciò rappresentava qualcosa di emblematico.

Il WSOP oggi

A titolo di paragone, l’anno scorso, l’edizione è stata vinta da un giovane ventunenne del Michigan, di nome, Joe Cada; il titolo di campione, gli è valso un premio ben differente: una vincita pari a 8'547'044 dollari e, inoltre, un braccialetto d’oro tempestato di 291 diamanti. A titolo di paragone, questa vincita è, comunque, superiore alla somma dei premi offerti per le vittorie di Wimbledon (1'256'000 dollari), del The Masters del Golf (1'350'000 dollari) e Indianapolis 500 (2'752'000 dollari). Alla somma di questi premi va aggiunta la bellezza di oltre 3 milioni di dollari. Il World Series of Poker ha attratto ben 176 milionari e ha accumulato la bellezza di 1'228'375'121 dollari. Nel 2006, l’evento più importante è stato vinto da Jamie Gold che ha portato a casa ben 12'000'000 dollari: esattamente il doppio di quanto LeBron James ha pagato lo scorso anno per giocare ben 82 partite su 225 giorni. Ha portato avanti l’oro per ben 12 giorni e una boccia di mirtilli. Lui ha battuto ben altri 8772 altri giocatori, ogni dei quali, ha pagato 10'000 dollari per giocare. A un certo punto, sulla tavola, c’erano ben 82 milioni in fiche, tra due giocatori… del resto, questo è il WSOP, il World Series of Poker.