Mini IPT, oggi il tavolo finale

Finale del Mini IPT

Manca soltanto un giorno all’inizio dell’IPT vero e proprio e intanto siamo giunti veramente alla fine di questo tanto atteso Mini IPT. Dunque, lo spettacolo, le belle giocate, i colpi di scena non sono di certo mancati, ma ora mancano soltanto poche ore all’inizio del tavolo finale e gli 8 giocatori sono pronti a sedersi sul tavolo per l’ultima volta in questo torneo.

Il Day 3

E dire che ieri proprio tutti quanti ci aspettavamo una lunga giornata, di quelle che non finiscono mai e che durano fino a tarda notte, ma ormai lo sappiamo, non c’è una regola vera e propria nel Texas Hold’em e i grandi campioni possono uscire quando meno se lo aspettano. Il Day 3 è cominciato con 24 giocatori ai tavoli, ma nelle prime due ore, complice la tensione e alcune belle giocate, ne sono usciti addirittura 7. Il gioco prosegue, altri contendenti continuano a venire eliminati e nel corso del livello 18 si formano i due tavoli che precedono quello finale. Poco prima della consueta pausa per la cena il torneo entra davvero nel vivo: a farne le spese sono il rumeno Georgescu che si qualifica 12 e soltanto pochi minuti prima dello stop esce anche Della Rocca.

Il tavolo finale

Dopo la pausa si riparte con 10 giocatori soltanto, la sfida per ottenere la leadership nel tavolo finale è fra Venturino Iannuzzo e Vincenzo Natale e come spesso accade sono gli short a farne le spese. In ordine escono Favetta, che si classifica decimo, e di Lorenzo che esce soltanto 25 minuti dopo. E quindi, ci siamo, dopo le prime quattro giornate di gioco, siamo arrivati al tavolo finale di questo Mini IPT: al comando c’è Vincenzo Natale con 1.311.000euro, seguono Venturino Iannuzzo, Roberto Salvadori, Andrea Darduin, Paolo Calculli, Davide Cerrati, Marco Vispi e in ultima posizione Fabrizio Dosi con 205.000. Ed è proprio il caso di dire che fino ad ora lo spettacolo non è mancato e non mancherà neanche fra poche ore quando gli ultimi contendenti si giocheranno il tutto per tutto per vincere il montepremi.