WSOP,1 nuovo trionfo e 1 speranza azzurra

Le ultime notizie arrivate da Las Vegas, vedono una speranza azzurra!

Cosa sta accadendo alle WSOP 2010 di Las Vegas? Di certo qualcosa che potrebbe rivelarsi molto positivo per l’Italia, poiché Niccolò Caramatti è in corsa per il braccialetto dell’evento numero 42! Intanto, si è concluso anche il torneo numero 41, conquistato da un giocatore di poker inglese.

L’evento 41delle WSOP 2010 lo vince Steve Jelinek

Il torneo di Pot Limit Omaha Hi/low Split 8 or Better delle WSOP 2010, ha contato 847 iscritti, che hanno pagato il buy in da 1.500 $. Il montepremi totale generato da tanti giocatori di poker arrivati al torneo delle WSOP 2010, è così arrivato a ben 1.143.450 $, che sono stati divisi tra i primi 81 classificati, ed hanno regalato un primo posto del valore di 245.871 $.

A fare suo il cospicuo assegno e la gloria che solo un evento WSOP può regalare, è stato un giocatore di poker inglese di Birmingham, che ha superato professionisti come Tom Dwan, Michael Mizrachi, Jeff Lisandro, Phil Ivey, Mike Matusow, Phil Hellmuth ed anche gli azzurri Dario Alioto e Marco Traniello. Si tratta di Steve Jelinek, che si è trovato ad un movimentato Final Table delle WSOP 2010 in cui vi era anche Phil Hellmuth (arrivato poi solo 7°, con 30.633 $ vinti), e che ha giocato in modo molto aggressivo, tanto da trionfare all’evento 41 delle WSOP 2010 e fare suo il braccialetto d’oro!

Si gioca l’evento 42 delle WSOP 2010, Caramatti in corsa

L’evento 42 delle WSOP 2010 è in pieno svolgimento, ed è da segnalare la buona posizione del giocatore di poker azzurro Niccolò Caramatti. Il torneo di poker Texas Hold’em no limit dal buy in di 1.500 $, ha infatti visto terminare il day 2 con 25 giocatori di poker ancora in gara, tra cui Caramatti che potrebbe raggiungere il Final Table del torneo WSOP 2010! Caramatti occupa l’undicesimo posto per chips possedute, e potrebbe essere una valida speranza per una vittoria che tutti attendiamo!

In bocca al lupo al giocatore di poker italiano, noi vi faremo sapere com’è andata!