WSOP 2010, il trionfo di Sam Farha

Sam Farha, campione tra i campioni di Omaha, vince ancora!

Il torneo di poker in cui Sam ha superato tutti gli altri giocatori, era l’evento 25 delle WSOP 2010, corrispondente al Pot Limit Omaha hi/low World Championship, da ben 10.000 $ di buy in!

L’evento 25 delle WSOP 2010

Sono stati in 212 i giocatori di poker che hanno preso parte all’evento 25 delle WSOP 2010, ma nessuno è riuscito a battere il campione che, nella sua carriera, aveva già conquistato un primo braccialetto in un torneo WSOP di Pot Limit Omaha, e poi un secondo braccialetto, in un altro evento WSOP, nella specialità Pot Limit Omaha hi/low.

Tra i giocatori di poker che Sam ha incontrato ai tavoli dell’evento 25 delle WSOP 2010, vi erano anche i nostri due rappresentanti Max Pescatori e Dario Alioto, entrambi usciti dal torneo di poker durante il day 2 (insieme ad altri professionisti come Jason Mercier, Sorel Mizzi e Tom Dwan).

Per Sam Farha, arriva il terzo braccialetto WSOP

Al Final Table del torneo di poker delle WSOP 2010, Sam Farha ci è arrivato insieme ad altri giocatori esperti, quali l’americano Eugene Katchalov, ed il newyorkese Abe Mosseri.

Tuttavia non sono stati loro ad ostacolare il campione, ma, l’ultimo “problema” che Sam ha dovuto risolvere, è stato quello del professionista britannico James Dempsey (che solo due settimane fa ha vinto l’evento di Pot Limit Hold’em delle WSOP 2010).

Proprio Dempsey infatti, ha disputato l’Heads Up del torneo di Omaha delle WSOP 2010 contro Fahra, ed è stato un testa a testa pieno di emozione, prima con un’inaspettata rimonta di Dempsey che era rimasto short stack, poi con il sopravvento di Fahra che ha capovolto la situazione.

Ben quattro ore ci sono volute per decretare un unico campione tra i due giocatori, e l’evento WSOP 2010, dopo l’estenuante sfida finale, l’ha conquistato Sam Fahra. Il fuoriclasse dell’Omaha, è arrivato così a contare tre braccialetti WSOP vinti, ed ha conquistato i 488.241 $ del primo premio! Complimenti al campione di Omaha delle WSOP 2010!







Commenti recenti

Il fatto che il testa a testa 16 Giugno 2010 - 14:29 Commentato da LordOfPoker

Il fatto che il testa a testa finale sia stato disputato da professionisti, giovani e meno giovani, avvezzi a collezionare bracelets la dice lunga su quanto conti l'abilità vs alla fortuna in un torneo con una struttura lenta e giocabile.
Metodo, disciplina, applicazione e nervi saldi: mescolare il tutto, infornare, lasciar raffreddare e consumare a piccoli bocconi!!!