WSOP 2010, formato il Final Table dell’evento 2

Novità importanti ed anche curiose, dalle WSOP 2010

Novità dal fronte delle WSOP 2010 di Las Vegas, dove tra inaspettati avvenimenti e, grandi giocatori di poker che si fanno strada verso la conquista di un braccialetto, l’aria si fa bollente. Ecco qui di seguito tutti gli avvenimenti di rilievo, e l'inquietante vicenda, che vede bandire a vita un giocatore dalle WSOP!

Formato il Final Table del “Poker Player's Championship”

Si è concluso il day 4 dell’evento numero 2 delle WSOP 2010, ovvero del “Poker Player's Championship”, dove si stanno scontrando i migliori giocatori di poker del mondo! Alla conclusione di questa giornata di gioco, partita con 21 giocatori in corsa, si è finalmente creato il Final Table, dove siede anche il futuro campione che vincerà il prestigioso braccialetto, del valore di più di un milione e mezzo di dollari!

Ad occupare i posti dell’importante tavolo verde delle WSOP 2010, troviamo, primo tra tutti, il chipleader assoluto, Robert Mizrachi, fratello del noto professionista Michael Mizrachi, anch’egli seduto a quel tavolo!

Oltre ai due fratelli Mizrachi, negli altri sei posti ( poiché sono otto i finalisti a sfidarsi nel tavolo televisivo delle WSOP 2010 ), ci sono i giocatori di poker: David Baker, John Juanda, Mikael Thuritz, Vladimir Schmelev, Daniel Alaei, e David Oppenheim. Un Final Table WSOP 2010 dunque, pieno di importanti giocatori di poker, che regalerà di certo colpi di scena e grandi emozioni!

L’inquietante vicenda, del giocatore che ruba le chips alle WSOP 2010

Una notizia davvero inaspettata è quella che giunge proprio dalle WSOP 2010, dove sabato, uno tra i giocatori di poker (ancora anonimo), sarebbe stato allontanato dall’evento 3, poiché sorpreso a prendere le chips di uno dei giocatori di poker avversari.

Si tratterebbe di un uomo di circa 50 anni, che durante la pausa del torneo di poker Texas Hold’em no Limit da 1.000 $ di buy in delle WSOP 2010, ha provato a rubare le chips di un suo avversario. Grazie alle telecamere il giocatore disonesto è stato smascherato e portato fuori da tre uomini della Harrah’s. A chi ha chiesto informazioni sulla sorte del giocatore, il direttore del torneo Jack Effel, ha semplicemente risposto che l’uomo non potrà mai più giocare alla WSOP!