Tutto sui 2 ultimi eventi delle WSOP 2010

World Series Of Poker  2010, occhi puntati sugli ultimi eventi!

Torneo dopo torneo, alle WSOP 2010 siamo arrivati alla conclusione anche degli eventi 20 e 21, che hanno nuovamente eletto due campioni, entrambi al loro primo braccialetto conquistato.

WSOP 2010, l’evento 20

L’evento numero 20 delle WSOP 2010 è stato il primo torneo di poker nella variante Pot Limit Omaha, ed ha visto arrivare ben 885 giocatori, stabilendo così un nuovo record di presenze nei tornei di poker live in questa specialità. Il buy in dell’evento WSOP 2010 è stato di 1.500 $, ed al richiamo di questo torneo di poker, per l’Italia hanno risposto Dario Alioto, Alessio Isaia e Cristiano Blanco. Nulla da fare per loro però, che si sono fermati tutti al day 1.

Presenti al torneo di poker WSOP 2010, anche campioni internazionali quali Tom Dwan e Jason Mercier, entrambi non troppo fortunati a questi tavoli verdi.

Ad arrivare fino in fondo all’evento 20 delle WSOP 2010, è stato invece lo statunitense John Barch, che è riuscito a conquistare i 256.919 $ del primo premio (insieme all’ambito braccialetto delle WSOP 2010), dopo l’ Heads Up durato appena una mano, e giocato da Barch contro Klingammer Thibaut.

WSOP 2010, l’evento 21

Il torneo di poker dell’evento 21 delle WSOP 2010, è stato invece giocato nella variante Seven Card Stud, ed ha visto anch’esso un buy in da 1.500 $.

Sono stati in 408 ad iscriversi al torneo di poker, tra di loro vi erano anche Max Pescatori e Marco Traniello, purtroppo nuovamente usciti di scena senza esser andati a premio.

Questa volta a “mettere le mani” sul 21° braccialetto WSOP 2010, e sul primo premio del torneo di poker, da 140.467 $, è stato il giocatore di poker arrivato da Londra, Richard Ashby.

Ashby, è giunto al Final Table del torneo di poker delle WSOP 2010 con professionisti come Sorel Mizzi e la giocatrice Christine Pietsch. Proprio con quest’ultima, Christine Pietsch, Ashby ha disputato l’Hads Up conclusivo che, se si fosse concluso a favore della donna, avrebbe portato la prima vincitrice delle WSOP 2010.

Ashby però, nonostante sia partito in svantaggio, è riuscito a farsi valere sull’ultima avversaria rimasta, e dopo circa un ora e mezza, ha trionfato al torneo di poker, conquistando il suo primo braccialetto!