WPT Grand Prix de Paris 2010; il day 1 b

In corso la tappa francese del WPT, con un 1° premio da quasi 634.000 €!

Continuano a svolgersi i tavoli verdi della tappa parigina del World Poker Tour (WPT), e ieri si è giocato il day 1 b del prestigioso WPT Grand Prix de Paris 2010.

Il day 1 b del WPT Grand Prix de Paris 2010

Si gioca all’interno di una stupenda location, ovvero dell’antico "Aviation Club de France" di Parigi, sede di molti eventi di poker, nata nel lontano 1907 per volere di un gruppo di aviatori, che hanno fondato il Club solo quattro anni dopo il primo volo aereo di 37 metri da parte dei fratelli Wright. In questo elegante Club, per il day 1 b del WPT Grand Prix de Paris 2010 sono giunti ben 141 giocatori di poker, che aggiunti ai 106 del giorno precedente (il day 1 A), hanno fatto contare un totale di 247 iscritti. Il buy in per questo torneo WPT era di 10.000 €, e di conseguenza è stato generato un montepremi complessivo di 2,3 milioni di euro, con 27 posizioni pagate ed un favoloso primo premio di quasi 634.000 €! Si sono svolti sei livelli di gioco da 90 minuti l’uno durante la giornata del day 1 b del WPT Grand Prix de Paris 2010, che si è conclusa con soli 74 giocatori di poker rimasti in gara.

Chi è stato eliminato e chi prosegue l’avventura del WPT Grand Prix de Paris 2010

Uno tra i grandi nomi presenti al WPT Grand Prix de Paris 2010, il professionista francese Bertrand 'Elky' Grospellier, è uscito di scena nella parte finale della giornata di gioco, poco dopo un altro abile giocatore di poker, lo sloveno Casey Kastle. Eliminati in questo day 1 b del WPT Grand Prix de Paris 2010anche Michel Abecassis, Ramzi Jelassi, e purtroppo, due giocatori azzurri in cui confidavamo le speranze, ovvero Gianni Giaroni e Antonio Buonanno. Chi invece si è imposto al torneo di poker, è stato il sia il giocatore che il giorno precedente aveva concluso come chip leader, il rumeno Iulien Iacob, che Ilan Boujenah, attualmente il migliore del WPT Grand Prix de Paris 2010, che ha concluso in prima posizione con 175.000 chips. Per quanto riguarda l’Italia, rimane ora un solo rappresentante del nostro paese, ed è Francesco De Vivo, giocatore di poker Texas Hold’em che è riuscito a passare al day 2 del WPT, ma con soli 37.000 chips. Adesso rimane lui l’unica speranza azzurra, quindi facciamo un grande in bocca a Francesco!