Novità sul poker cash game dall’AAMS

Novità sui tornei di poker e sul cash game dall’AAMS

Si sperava che tutto fosse molto più semplice e veloce, e solo qualche tempo fa si prevedeva la possibilità di giocare a poker cash già in questa primavera, cosa che invece non accadrà, ed è stata rimandata all’autunno.

Le ultime novità dall’AAMS per gli operatori del poker

E’ di appena due giorni fa, la pubblicazione del decreto che disciplina i giochi di abilità a distanza, avvenuta da parte dell’AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), che chiarisce alcuni punti, anche sulle tempistiche relative alla possibilità di giocare al cash game, quindi anche al poker cash, sia online che live.

Tutti i concessionari che hanno attualmente acquisito una licenza telematica, dovranno adesso (entro il termine massimo fissato per il 7 Agosto prossimo), ottenere anche le certificazioni rilasciate dagli enti autorizzati dall’ AAMS, che testeranno le piattaforme di gioco. Verrà poi pubblicata una lista, con tutte le società certificate regolarmente dall’AAMS.

L’Iter burocratico che ritarderà l’arrivo del poker cash game

Si tratta in pratica, di una nuova convenzione tra i concessionari delle licenze di gioco ed i Monopoli di Stato (AAMS), che dopo la fine del mese in corso (Maggio 2010), vedrà decorrere il termine di ben 3 mesi (o 90 giorni) prima che il documento definitivo venga siglato. Sarà forse nei primi giorni di settembre, che partirà il collaudo (che durerà un mese) delle piattaforme di poker online e della relativa modalità del poker cash game. Si giocherà quindi certamente a poker cash game, negli ultimi mesi del 2010, ma è comunque difficile stabilire delle date esatte.

La recente circolare dell’AAMS, ha avuto il fine di illustrare le linee guida agli operatori del gioco online ed alle rispettive società che a breve potranno offrire il poker cash game ed anche i giochi da casinò.

Novità dall’AAMS per il di poker

Ci sono poi, interessanti novità da parte dell’AAMS, per quanto riguarda il tetto massimo del buy in per i tornei di poker. La circolare diffusa dall’AAMS, illustra il “costo massimo alla sessione di gioco per i giochi di abilità a distanza con vincita in denaro”, che arriva fino all’importo non superabile, di 250 euro (non sono ammessi re buy).

L’AAMS stabilisce anche, nel documento, la posta iniziale massima per le partite di poker cash, che non può essere superiore a 1.000 euro (comprensivi di successivi ulteriori trasferimenti dal conto di gioco e di eventuali bonus).

Speriamo a questo punto, di poter provare al più presto, l’emozione di una partita di poker cash, sia online che live!