WPT Bucarest, il campione è francese

WPT Bucarest, il torneo di poker live lo vince un francese

Durante lo scorso week end, si è conclusa la tappa di Bucarest del World Poker Tour, che per la prima volta in assoluto, si era fermato in questa città.

Purtroppo, anche se gli italiani ce l’hanno messa tutta e si sono presentati abbastanza numerosi alla tappa rumena del circuito mondiale di poker Texas Hold’em, al Final Table non vi erano presenze azzurre.

Gli italiani non arrivano in zona premio

L’ultimo italiano rimasto in gara al torneo di poker, è stato Niccolò Calia, che si è fermato comunque nel day 2, e si è classificato in 27° posizione, senza arrivare neanche in zona premio. Durante lo stesso day 2 del WPT Bucarest, erano usciti di scena anche gli altri due italiani ancora in gara, Fabrizio Baldassarri e Gabriele Lepore, arrivando rispettivamente 29° e 40°. A scoppiare la bolla, è stato poi Carlos Mortensen, che ha lasciato il tavolo verde del WPT agli altri 18 giocatori di poker, tutti a premio dunque. Si è continuato così a giocare, anche nei giorni successivi, fino a quando non sono rimasti solamente i sei giocatori finalisti, che si sono disputati il primo premio da 125.750 €, il titolo di campione di questa tappa inaugurale del WPT, ed anche il prestigioso braccialetto.

Il Final Table

L’ultimo giorno di gioco, ha visto dunque sfidarsi; Simon Phillip Munz, giocatore tedesco, cheapleader del Final table del WPT con 775.000 chips, Guillaume Darcourt, proveniente dalla Francia, e con 614.000 chips, Jose Miguel De La Guardia, arrivato da Panama, e con 410.000 chips, Joseph Fraim Ebanks, giocatore americano, e con 349.000 chips, Atila Seiar Abdula, giocatore rumeno, e con 160.000 chips, Iosif Eva, altro giocatore rumeno, ultimo in classifica con 96.000 chips. Proprio Iosif Eva, insieme ad Atila Seiar Abdula, sono i primi due giocatori a lasciare il tavolo finale del torneo di poker live. Entrambi con troppo poche chips rispetto agli avversari, hanno cercato degli scontri per raddoppiare, ma la fortuna non è andata dalla loro parte, e sono usciti di scena quasi subito. Al sesto posto si ferma così Losif Eva con 23.150 € di premio, ed al quinto arriva Atila Seiar Abdula, per 30.550 €. Il quarto posto è andato a De La Guardia, che è andato in All In con A e Q, pensando di avere la mano migliore. L’americano Ebanks aveva però aveva A e K, ed ha chiamato l’All In. Nessuna carta a favore di De La Guardia è arrivata nel board, ed il giocatore di Panama si è dovuto accontentare di un quarto posto da 36.600 €. Lo stesso Ebanks però, non ce la fa a competere con gli altri due giocatori di poker rimasti in gara, e viene eliminato al terzo posto, vincendo 59.750 €.

L’Heads UP ed il campione Guillaume Darcourt

Rimasti in due, Simon Munz e Guillaume Darcourt, conducono un testa a testa che dura per circa due ore, in cui si susseguono colpi di scena, e le sorti dei due sembrano cambiare di continuo. La mano finale del torneo di poker, vede Darcourt chiudere una doppia coppia, che gli regala la vittoria, e fa arrivare secondo Simon Munz, con 93.400 € vinti. Spetta così al francese Guillaume Darcourt il primo premio del WPT Bucarest, e la soddisfazione di aver vinto questa tappa del circuito di poker. L’uomo, di 37 anni, gioca da qualche anno a poker Texas Hold’em ed è una persona d’affari nella vita di tutti i giorni. Adesso, lo ritroveremo nel World Poker Tour Championship, per il quale Darcourt ha conquistato l’accesso (ed il buy in da 25.000 $ ! ) vincendo a Bucarest.