EPT Berlino tra arrivi e partenze

EPT Berlino

Nella capitale tedesca, l’European Poker Tour (EPT) continua a superare ogni aspettativa, anche quelle più positive, che prevedevano l’arrivo di molti giocatori di poker a Berlino.

Per quanto si potesse immaginare che quest’evento richiamasse l’attenzione infatti, non ci si sarebbe mai aspettato di arrivare a contare ben 946 iscritti. Ieri, al day 1 B sono arrivati altri 557 giocatori di poker, che aggiunti a quelli del day 1 A (389), hanno portato a questa tappa EPT, un field altissimo, e pieno di professionisti.

Tutti gli italiani presenti

Sono giunti a questi EPT tavoli infatti, anche Salvatore Bonavena, Max Pescatori, Luca Pagano, Umberto Vitagliano, Alessio Isaia, Daniele Mazzia, Alioscia Oliva, Andrea Benelli, Antonio Scalzi e Francesco De Vivo, che insieme ad altri giocatori italiani sempre arrivati ieri, più quelli rimasti in gara dal giorno prima, hanno fatto contare oltre 40 presenze azzurre, agli inizi del secondo giorno di gioco.

Sarà stato il favoloso primo premio da un milione di euro messo in palio da Pokerstars.it, o forse le 144 posizioni pagate (che partono dalla vincita più bassa di 7.000 €), ma ieri i giocatori di poker erano tutti concentrati e determinati sin dalle prime mani di gioco, ed ai tavoli gli scontri non sono mancati

.

L’uscita di Luca Pagano

A quanto pare però, questo non è stato molto positivo per i giocatori azzurri, che al termine del day 1 B erano rimasti in 27, ed avevano avuto importanti perdite come quella di Luca Pagano (oltre a Mazzia, Benelli ed altri) che veste la maglia PokerStars.

Luca Pagano, che aveva iniziato il torneo nel migliore dei modi e faceva presupporre ottimi risultati (grazie anche ad uno scontro in cui aveva KK verso QQ, che gli aveva fatto conquistare molte chips), verso la conclusione della giornata di gioco, ha iniziato una ripida discesa dovuta in parte, anche alla sfortuna. Il campione trevigiano infatti, ha perso molto nella mano in cui aveva A e K, contro l’avversario che, con A e 9, ha trovato proprio il 9 al board. Di lì a poco, Luca Pagano è uscito dalla scena dell’EPT di Berlino, con grande amarezza per tutti i suoi sostenitori, ed anche per lui.

Chi resta in gara

Và bene invece, per Max Pescatori, Francesco De Vivo, ma soprattutto per un altro italiano di cui ancora non ne avevamo sentito molto parlare: Mauro Piacentino.
Piacentino infatti, è il primo nella classifica per chips dei giocatori italiani, ed è in testa anche a Pescatori.

Tuttavia, è di nuovo uno straniero il chipleader provvisorio del torneo, e questa volta si tratta di un giocatore che si trova in casa, il tedesco Tu Tuan To.
Questo EPT di PokerStars però, è ancora tutto da giocare, ed olggi prenderà il via il day 2. Speriamo quindi, che adesso la fortuna assista anche i giocatori azzurri!