C’è un vincitore dell’IPT Nova Gorica 2010

Virgilio Giuseppe Di Cicco è il vincitore del IPT Nova Gorica 2 2010

Al Casinò Perla di Nova Gorica, ieri sera è stato proclamato un nuovo campione di poker, che si è portato a casa ben 200.000 €. Stiamo parlando della tappa dell'Italian Poker Tour Nova Gorica 2010, in corso da 5 giorni, che ha visto la sua conclusione ieri, con la vittoria di Virgilio Giuseppe Di Cicco, che nell'heads up finale batte Manlio Iemina.

Sono stati ben 393 i giocatori totali che si sono presentati ai tavoli da gioco dell’IPT Nova Gorica, e gli otto finalisti che erano seduti al Final Table, hanno dovuto faticare non poco per riuscirsi a conquistare quel posto. La situazione all’inizio dell’ultimo giorno di gioco, vedeva Michele Di Lauro partire come chipleader, seguito da Paolo Roberto Palmieri, Virgilio Giuseppe Di Cicco, Manlio Iemina, Roberto Masullo, Vincenzo Tommasone, Salvatore Giovanni e Peter Kamaras.

Le prime eliminazioni

Molti colpi di scena hanno caratterizzato la serata firmata PokerStars, a partire dall’eliminazione di Giovanni Salvatore, che si è dovuto accontentare di un ottavo posto, a cui lo ha costretto l'ungherese Peter Kamaras.
Amara eliminazione da accettare per Giovanni Salvatore, dato che, insieme a Michele Di Lauro, gareggiava anche per vincere una sponsorizzazione per la prossima stagione IPT. Salvatore, vince comunque 15.000 € di premio.

Al settimo posto dell’IPT Nova Gorica, con 23.000 €, si ferma Paolo Palmieri, che con uno stack troppo piccolo, non riesce a proseguire la sua partita, e viene eliminato proprio dal futuro campione Di Cicco. Il sesto posto va invece a Roberto Masullo, eliminato a causa di un coin flip che si è rivelato favorevole al suo avversario, Manlio Iemina. Per Masullo ci sono 30.000 € di premio.

E poi...

Vincenzo Tommasone è il quinto classificato. Questo giocatore si scontra prima con Di Lauro che riesce a farlo rimanere con pochissime chips, poi trova lo scontro anche con Di Cicco, ed il futuro campione chiude una scala al river, mandando a casa Tommasone, con 38.000 € vinti.

Di Cicco è quindi il chipleader del tavolo finale dell’IPT PokerStars, e dopo l’eliminazione di Peter Kamaras, che con 57.000 € si ferma il quarto posto, rimane al tavolo con Di Lauro e Iemina.

Il secondo posto sembrava proprio dovesse andare a Di Lauro, vicinissimo alla sponsorizzazione per la seguente stagione IPT, ma una coppia di Assi in mano a Di Cicco, ha chiuso definitivamente le speranze di Di Lauro, classificatosi così terzo, con 75.000 € di premio. A questo punto, in base alla classifica anche delle precedenti tappe IPT, Giovanni Salvatore (pur se uscito ottavo questa volta) ha ottenuto la tanto contesa sponsorizzazione per tutta la prossima stagione IPT.

Il testa a testa finale fra Di Ciccio e Iemina

L'Heads-up finale vedeva Di Cicco con uno stack di ben 6.300.000 chips, contro Manlio Iemina con solo 1.300.000 chips. Solo qualche minuto di gioco, e Di Cicco riesce a togliere anche le ultime chips al suo avversario, essendo così il campione assoluto di questa tappa dell’Ipt Nova Gorica. Manlio Iemina vince comunque 120.000 €.