EPT Copenhagen: II° Francesco De Vivo

EPT

Si è conclusa ieri sera un’altra tappa dell’European Poker Tour (EPT), il noto circuito di Poker Texas Hold’em, che negli ultimi giorni si è fermato in Danimarca, nella splendida città di Copenhagen.

Come sempre, tanti importanti giocatori di poker non hanno voluto perdersi quest’evento, e solo al day 1 A sono arrivati in 191, per continuare poi in 242, nel day 1 B. Tra di loro 14 italiani, tra cui i grandi Dario Minieri, Cristiano Blanco, ed anche un Luca Pagano molto determinato, che per i primi giorni, ha fatto sperare in un buon risultato azzurro.

Partecipanti italiani

Tra gli altri giocatori di poker italiani che hanno preso parte all’EPT Copenhagen, vi erano: Sergio Castelluccio, Alfio Battisti, Riccardi Lacchinelli, Gianni Giaroni, Maurizio Sepede, e Francesco De Vivo. Inoltre, anche Gustavo Zito, ex campione del mondo di biliardo, che in realtà ha origini argentine, non è voluto mancare all’evento.

Altri giocatori di poker

Tra gli stranieri presenti, vi erano invece, Johnny Lodden, Annette Obrestad, Jan Skampa, Andrew Pantling, il danese Peter Eastgate (campione del mondo alle WSOP del 2008), il francese Bertrand Grospellier, lo svedese Tomas Brolin, ex centrocampista della squadra di calcio del Parma, ed anche Tony Cascarino, ex attaccante della nazionale di calcio irlandese.

Il montepremi totale, generato dai numerosi giocatori che hanno pagato un buy in di circa 5.000 € l’uno, è arrivato a ben 1.909.465 €, prevedendo così 56 posti pagati, ed un primo premio, di 493.730 € !

Final Table

Il Final Table, ha regalato molte emozioni agli azzurri, perché tra i giocatori di poker che sedevano a quel tavolo, vi era Francesco De Vivo, italiano che era al suo primo evento da giocatore professionista, grazie ad una sponsorizzazione da parte di una nota poker room.

Insieme a lui, Jesper Petersen, Yorane Kerignard, Magnus Borg Hansen, Anton Wigg, Morten Guldhammer, Richard Loth, Roberto Romanello e Morten Klein, si sono contesi la vittoria.

Francesco De Vivo

Abile e deciso, Francesco De Vivo ha giocato nel migliore dei modi questo Final Table dell’EPT Copenhagen, tanto da riuscire ad arrivare fino al momento dell’heads up, che, con tanta emozione ed altrettanto orgoglio, ha giocato contro Anton Wigg. Wigg, giovane giocatore svedese dal gioco aggressivo, ha iniziato l’heads up con un numero di chips quasi pari a quelle del nostro De Vivo, ed i due hanno giocato per ben 3 ore e mezzo consecutive, prima di arrivare a conoscere il nome del campione.

Francesco De Vivo, con k e 10, si scontra con Wigg che ha A e J, e proprio l’asso di quest’ultimo, risulta la carta vincente per lo svedese, che riesce a chiudere un colore di cuori, e conquistare il ricco premio ed il titolo di campione!

Francesco De Vivo arriva secondo, un po’ amareggiato, ma anche contento per l’ottimo risultato, ed i 305.600 € di premio. L’Italia “del poker”, conquista con lui un secondo posto molto importante all’EPT Copenhagen, e tutti sono comunque molto soddisfatti del risultato di De Vivo, che di certo continuerà questa sua carriera, partita davvero alla grande!