World HU Poker Championship vince Xanthos

World HU Poker Championship

Si è concluso il World Heads-up Poker Championship, il campionato del mondo di poker nella specialità heads-up, che dal 27 al 31 Ottobre scorso, ha avuto luogo sui tavoli del Grosvenor Victoria Casino di Londra, dove i giocatori di poker hanno pagato un buy-in di 3.300 £.



In 128 hanno disputato questo il World Heads-up Poker Championship, che ha regalato al vincitore, oltre ad indiscussa fama e gloria, anche un premio da capogiro, ovvero quello di 200.000 £!

Bambos Xanthos

Il nome di colui che entra nella storia del World Heads-up Poker Championship è Bambos Xanthos, un giocatore proveniente da Cipro, che dal 1993 è entrato a far parte dei giocatori di poker professionisti di questo settore, facendo anche numerosi apparizioni in trasmissioni televisive di poker quali “Late Night”; giocatore che ha imparato la passione per il poker dal suo stesso padre, che sin dal 1960 lo ha introdotto in questo mondo, ama partecipare agli eventi di poker europei senza spostarsi troppo dalla sua terra.

E proprio a Cipro è andato così il titolo di campione del mondo di heads-up 2009, che il giocatore ha dovuto faticare per ottenere.

Dario Minieri al World Heads-up Poker Championship

Tutti i partecipanti al World Heads-up Poker Championship erano infatti determinati ad arrivare fino in fondo, e tra i tanti professionisti c’era anche il nostro Dario Minieri, che, anche se non ha ottenuto il podio, ha fatto un’ottima figura con le sue abilità pokeristiche, che gli hanno permesso di iniziare alla grande il torneo, ma non sono bastate senza l’aggiunta di un pizzico di fortuna. Infatti Minieri è stato eliminato dall’inglese James Mitchell, ma ha comunque conquistato un “magro” premio, quello di 12.500 £.

Siamo certi che comunque la prossima volta ci riproverà, e magari andrà meglio!

La vittoria di Bambos Xanthos

Ritornando al neo vincitore del World Heads-up Poker Championship, bisogna dire che è proprio con Mitchell, l’inglese che ha eliminato il nostro connazionale, che ha dovuto disputare l’ultima mano di heads-up. James Mitchell e Bambos Xanthos hanno giocato il momento decisivo di questo campionato, in cui tutti attendevano di conoscere il nome del numero uno al mondo.

E quel nome è arrivato in poco tempo, quello appunto di Bambos Xanthos, che entra così nella storia come uno tra i migliori giocatori di poker