“Tana delle Tigri” di Nova Gorica

Tana delle Tigri


A Nova Gorica (in Slovenia), un evento di poker live ha appena decretato un nuovo campione, che è tutto italiano e che ha conquistato il primo premio di ben 33.330 €! Siamo parlando di “La Tana delle Tigri” vinta da Paolo Campagnucci.



L’appuntamento autunnale del “Tana delle Tigri”, evento organizzato dalla poker room italiana Nice Hand, all’interno della splendida struttura del Casinò Perla, si è svolto dall’11 al 15 Novembre scorso.

Grande affluenza per questo torneo di poker con il Main Evant dal buy-in di 550 € +50 €, che ha contato fino a 333 iscritti, i quali si sono decimati pian piano fino all’ultimo giorno di gara, quando erano rimasti solamente in 17.

Nonostante l’evento si svolgesse quasi parallelamente alla quinta tappa dell’Italian Poker Tour (IPT), molti giocatori di rilievo hanno scelto questi tavoli verdi, e si sono presentate cosi molte più persone di quante l’organizzazione prevedesse.

Giocatori di poker

Tra i grandi nomi del settore, ed i professionisti presenti, vi erano Mauro Stivoli, Cristiano Blanco, Daniele Mazzia, Gabriele Lepore, il pro di GiocoDigitale Alex Longobardi, Max Pescatori e Carla Solinas.

Ma non è tra questi personaggi noti il neocampione de “La Tana delle Tigri”, che si chiama Paolo Compagnucci, e che a quanto pare si è davvero meritato questa vittoria, la sua prima importante conquista nel mondo del poker.

Paolo Campagnucci vince la Tana delle Tigri

Paolo Compagnucci (che bisogna dire, ultimamente si è fatto valere anche nel gioco online vincendo un “Sunday Special” di PokerStars!), è arrivato ad un final table che vedeva seduti anche due temibili avversari come Stefano Fiore, membro del Team Nice Hand, e Giulio Astarita, manager di GiocoDigitale.

Grazie al suo talento ed all’esperienza acquisita ai tavoli da gioco nel tempo, Paolo Compagnucci, inizialmente partito in svantaggio con poche chips, è riuscito prima a raddoppiarle e poi a passare in netto vantaggio sugli altri, che via via sono usciti di scena. Il campione ha così ritirato il suo assegno da 33.330 € con grande soddisfazione, per il suo primo risultato significativo ottenuto.