Showdown Lugano Championship: primo vincitore

il primo vincitore dello Showdown Lugano Championship

Si è da poco conclusa la prima delle sette tappe dello “Showdown Lugano Championship”, la serie di tornei di poker live organizzati in Svizzera ogni martedì fino al 15 Dicembre, di cui vi avevamo parlato solo pochi giorni fa. Abbiamo adesso il nome del primo campione in assoluto del nuovo evento di Texas Hold’em no limit, organizzato dallo “ShowDown Poker Club” di Lainate.

E’ Andrea Savica il giovane che si aggiudica l’evento iniziato Martedì sera scorso alle ore 21.00 e durato fino a tarda notte sotto la firma dello Showdown Lugano Championship. Sono stati in 45 a presentarsi al Casinò di Lugano nonostante il freddo pungente, ed hanno giocato in maniera agguerrita e decisa per arrivare alla vittoria.

Anche Niccolò Domeniconi tra i partecipanti

Tra di loro, Niccolò Domeniconi (vincitore della prima edizione del Campionato Italiano di Poker Sportivo organizzato da Bwin.it) è stato eliminato quasi subito nonostante in molti lo considerassero uno tra i probabili vincitori dello Showdown Lugano Championship, viste le sue doti di abile giocatore, già pienamente confermate in altri eventi.

Quasi insieme a lui esce di scena anche Giampiero Valentini (vincitore di un torneo Sunday Master di GiocoDigitale, per oltre 11.000 € di premio) e si continua a giocare fino ad arrivare agli ultimi cinque rimasti in gara: Mauro Cordisco, Andrea di Marzio, Stefano Bubi, Edoardo Orsenigo ed Andrea Savica.

Andrea Savica e la sua vittoria

A questo punto, forse anche per l’ora tarda, i cinque giocatori dello Showdown Lugano Championship hanno stabilito di concludere il torneo, dividendo i premi rimasti, e dichiarando il vincitore in base alle chips possedute.

Andrea Savica, chip leader, che sin dall’inizio del torneo si era fatto notare e non aveva mai smesso di “dominare” sugli avversari, è stato così automaticamente eletto il campione della prima tappa dello Showdown Lugano Championship!

Si prosegue ora con le prossime tappe, che vedranno ancora nuovi campioni.