Poker live: la polizia interviene

I tornei illegali non si fermano


Il poker è sempre più apprezzato, ma è purtroppo anche il protagonista di due nuovissime vicende di cronaca, le quali vedono la polizia contrastare questa passione, che a volte diventa gioco d’azzardo.



Da Cipro...

La più eclatante delle notizie giunge da Cipro, dove ieri è stato effettuato un blitz della polizia locale in una casa privata, luogo in cui alcune persone si riunivano la sera fino a tarda notte, per giocare a poker Texas Hold'em in maniera del tutto illegale.

Fin qui potrebbe sembrarvi una cosa abbastanza comune, ma la sorpresa della polizia (chiamata dai vicini a causa del troppo rumore e del continuo via vai di gente), quando si è trovata davanti una “schiera” di nonnine, è stata davvero grande.

Ben 42 signore, con la più anziana di loro che aveva 95 anni, sono state così arrestate ed accusate di giocare d’azzardo. Alle anziane signore, sono state naturalmente confiscate le fiches, i mazzi di carte da gioco, ed anche il denaro in contanti.

...a Benevento

La seconda vicenda di cronaca, sempre concernente il gioco d’azzardo, giunge invece dall’Italia ed esattamente da Benevento. Ieri, nella provincia del capoluogo campano, le Fiamme Gialle hanno fatto irruzione in un noto club di Torrecuso, nel quale si stava giocando un torneo di poker del tutto illegale.

Dieci persone erano sedute al tavolo verde, e vi era anche un direttore di sala che controllava il croupier e la partita, che naturalmente non aveva nessuna autorizzazione per essere svolta.

Le molte automobili in sosta nel piazzale davanti alla sala avevano insospettito i finanzieri, che hanno poi denunciato 16 persone coinvolte nel gioco clandestino, ed anche in questo caso, è stato sequestrato il materiale da gioco.