WPT Marrakech: vince Christophe Savary

WPT Marrakech


In questo periodo, colmo di eventi di poker segnati sul calendario, e quindi pieno anche di campioni di poker che portano a casa cospicue vincite, oggi è il turno di Christophe Savary, vincitore del WPT di Marrakech.



Tornei di poker, ieri e oggi

Solo ieri vi abbiamo comunicato della conclusione dell’APPT 2009 ed il nome del suo campione, e già oggi parliamo di un altro grande giocatore di poker Texas Hold’em, meritevole di aver appena ottenuto il primo premio del World Poker Tour (WPT) 2009, fermatosi a Marrakech.

Il WPT Marrakech è un evento importantissimo, soprattutto perché è stato il primo mai giocato nel continente africano, che ha raggiunto un numero di 416 iscritti ed un conseguente primo premio del valore di 377.262 €.

I partecipanti al World Poker Tour di Marrakech

Naturalmente, tanti grandi nomi del poker sono accorsi ai tavoli da gioco, e tra loro vi sono Tony G, Antonio Esfandari, Scott Montgomery, Annette Obrestadt e Liz Lieu.

Stranamente, i professionisti del poker italiani sembrano non essersi ricordati del WPT Marrakech, ma la cosa più probabile è proprio che, dati i moltissimi appuntamenti con tappe dell’European Poker Tour (EPT) e dell’ Italian Rounders Poker Tour, siano stati già molto impegnati.

La Francia invece, è stata ampiamente rappresentata al WPT Marrakech dalla partecipazione dei suoi pro Ludovic Lacay, Bertrand Grospellier, Arnaud Mattern, Bruno Fitoussi, Fabrice Soulier, Antony Lellouche, Antoine Saout ed ancora tanti altri giocatori di poker.

Christophe Savary vince il WPT

Ed è proprio un francese il vincitore di questo World Poker Tour (WPT), Christophe Savary, che si è ritrovato al momento dell’heads-up con un suo connazionale sul quale erano già puntati gli occhi, visto che dominava ormai da un po’ il tavolo da gioco con le sue innumerevoli chips: Eoghan O'Dea. Christophe Savary, riesce a conquistare la vittoria grazie al suo talento unito al coraggio, che in meno di mezz’ora mettono ko l’avversario.

Una delusione per O'Dea, che si deve “accontentare” del secondo posto e di un premio di 262.446 €.