ESPN: diritti delle WSOP fino al 2018

WSOP su ESPN per altri 7 anni

Le World Series Of Poker saranno ancora in onda, per ben sette anni, sul network statunitense ESPN. Un nuovo contratto è stato appena firmato dall’emittente che fino ad ora deteneva i diritti televisivi delle WSOP, e che così se ne appropria per un altro lungo periodo.



ESPN e WSOP unite per altri 7 anni

Infatti, alla scadenza del contratto attualmente in vigore, ovvero al termine delle World Series of Poker 2010, automaticamente subentrerà il nuovo accordo che si protrarrà fino al 2018. La notizia è stata diffusa da Fox Business Network (un canale di notizie statunitense via satellite, che raggiunge oltre 30 milioni di utenti), anche se ufficialmente la Harrah's Entertainment, che è proprietaria del marchio WSOP, e la ESPN non hanno ancora annunciato tale accordo, di cui tuttavia si attende la conferma oggi stesso, da entrambe le parti.

Notizia inattesa

L’emittente ESPN ha colto tutti di sorpresa per questo suo ulteriore impegno all’insegna del poker, anche perché le trasmissioni televisive con i tavoli delle WSOP 2009 avevano subito una discesa dell’8% (e forse anche più) rispetto a quelle della stagione precedente (quindi del 2008).

Non bisogna dimenticare però che, non troppo tempo fa, ci sono stati anche dei rilevanti dati in salita per questa trasmissione, come quello del tavolo finale del WSOP 2008 dal vivo (mandato in onda in leggera differita), che ha fatto raggiungere un aumento del 46% degli spettatori, a confronto del tavolo finale del 2007.

Phil Ivey al tavolo finale WSOP: cresceranno gli ascolti?

La ESPN, che dal 28 Luglio scorso trasmette i nuovi episodi delle WSOP 2009 in appuntamenti televisivi da due ore ognuno, quest’anno si attende un grande aumento d’ascolti per il tavolo finale, grazie alla presenza del grande professionista di poker Phil Ivey, e questo non potrà che essere di buon auspicio anche per tutte le altre trasmissioni future di poker.