EPT Kiev: un record da dimenticare

EPT Kiev, i primi dati

296. No, non sto dando i numeri ma solamente trascrivendo il numero totale di players iscritti a questo primo evento della stagione 2009/2010 dell’EPT. Veramente un numero di giocatori di poker molto esiguo.

Basti pensare che il cap atteso da Pokerstars era di 600 giocatori di poker, cifra comunque molto contenuta per un EPT, mentre tra day 1a e day 1b sono stati solo 296 i giocatori di poker presentatisi. Erano in molti ad attendersi, o quantomeno a sperare, che dopo i soli 129 giocatori iscritti durante il primo giorno si verificasse il solito boom di presenze per il day 1b come successo al main event delle World Series of Poker di quest’anno e come accade in quasi tutti i maggiori tornei di poker.

Pochi iscritti a Kiev

Ma purtroppo nulla di tutto ciò si è verificato, e le presenze del secondo giorno sono state poco più del primo.

Come abbiamo già menzionato, tra le cause di tutto ciò sicuramente lo spostamento di questa tappa a Kiev in Ucraina dalla ben più accogliente e blasonata Mosca, e inoltre una legge restrittiva sul gioco d’azzardo appena varata dal governo russo, se poi aggiungiamo il fatto che siamo comunque ancora ad Agosto e che quindi il clima di vacanze è ancora alto possiamo giustificare in parte l’accaduto.

All’atto pratico però non ci resta che ammettere che leggere 296 tra i partecipanti totali ad una tappa dell’EPT è veramente triste, anche se di sicuro non costituisce un campanello d’allarme come alcuni vorrebbero far credere.

Italiani eliminati dall'EPT Kiev

A far notizia in questo EPT, sono anche le eliminazioni dei giocatori di poker verificatesi fino a questo momento. Per quanto riguarda l’eliminazione dei giocatori di poker italiani, quelle di Luca Pagano e Dario Minieri sono state per noi un duro colpo. Al livello internazionale? Noi appassionati di poker siamo rimasti mali per Gus Hansen.

Ultimo giocatore di poker ad aver effettuato l’iscrizione all’EPT, Gus Hansen è stato eliminato da Ivan Lunchkin dopo essere andato all-in.

I migliori giocatori di poker in gara

A due giorni dall’inizio dell’EPT di Kiev, le prime 10 posizioni vedono protagonisti:

  1. Viktor Ivanov > 153.825 chips
  2. Mihaylo Demidenko > 145.125 chips
  3. Jason Kudron > 118.100 chips
  4. Bernard Boutboul > 110.325 chips
  5. Dragan Galic > 110.175 chips
  6. Anatoly Zharnitsky > 105.750 chips
  7. Alexander Rykov > 105.300 chips
  8. Jonas Kronwitter > 105.150 chips
  9. Oleksand Ziv > 98.275 chips
  10. Yevgeniy Zaitsev > 97.750 chips

Siamo fermamente convinti che quando la stagione EPT entrerà nel vivo assisteremo a nuovi record di presenze, soprattutto di giocatori di poker italiani. Questo piccolo fallimento dell’EPT di Kiev costituisce un caso singolo ed isolato, nato da una congiuntura di eventi sfavorevole, nulla a che vedere con la salute del mondo del poker in generale. A questo punto non ci resta che attendere le prossime tappe per vedere chi aveva ragione!