26 Novembre, cash game legale in Italia?

Cash game ammesso in Italia?

Il 26 Novembre prossimo, potrebbe essere un giorno da ricordare per tutti gli appassionati del gioco del poker, perché proprio a partire da quella data, probabilmente, il poker online legale (previsto dall’AAMS) ammetterà anche la modalità cash game, che, come molti ormai sapranno, è attualmente vietata in Italia.

I giochi di carte strutturati in forma differente dal torneo e con partecipazione a distanza, vedranno l’inizio della loro legalità nel nostro paese se la Comunità Europea, dopo aver esaminato il testo di legge inviato due giorni fa a Bruxelles, approverà tale norma.

Quando tutto ebbe inizio

Tutto ciò ha origine dall’idea del Direttore Generale dell'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS), nella persona del Signor Raffaele Ferrara, di provare a lanciare il poker nella modalità cash game, firmando così un decreto che, dalla data di invio all’U.E., vedrà scadere il suo periodo massimo di “attesa” proprio il 26 Novembre prossimo, ultimo giorno a disposizione della Commissione, per decidere di approvare o no tale emendamento, o eventualmente, richiederne modifiche.

Se la risposta sarà positiva quindi, dal giorno stesso dell’approvazione si aprirà un mondo tanto atteso da tantissimi giocatori di poker e frequentatori delle poker room, che ora si sentono “limitati” ai tornei di poker previsti dalla normativa AAMS sul poker online legale.

Vi ricordiamo che tale idea è stata presa in esame subito dopo il terremo che ha colpito L’Aquila nel mese di giugno scorso. Il grande successo del poker online, ma i limiti imposti dalla versione legale (unica modalità di poker ammessa è il torneo di poker), hanno portato i politici a valutare l’ipotesi di legalizzare il cash game reinvestendo poi gli introti in favore di chi è stato colpito dal terremoto.

Cosa prevede il decreto

Il decreto, ora in mano dell’U.E., è molto chiaro riguardo le tipologie dei giochi di cui all'articolo 1, comma 2 (cash game), prevedendo un limite di 1000 € per sessione di gioco, importo comprensivo dei vari reintegri della posta, che il giocatore potrà usare su ogni tavolo.

Ciò vuol dire anche che non vi saranno tavoli di gioco con piccolo e grande buio superiori ad un certo importo, rendendo così impossibile il poker High Stakes, in cui si giocano cifre almeno a cinque zeri. Nonostante ci siano ancora dei limiti, è comunque una grande novità per il poker online legale e per le poker room licenziatarie AAMS per le quali si prospettano venti di novità.

Per conoscere l’esito di questa interessante questione appena aperta, bisogna comunque aspettare, e in quest’attesa, ci uniamo con i tantissimi giocatori di poker che sperano di un esito tutto positivo. Vi faremo sapere appena avremo altre novità rilevanti!