Novità importanti per il poker in Italia

Poker online legale cash

Importanti novità per il poker nel nostro paese, che dal 23 Giugno, quindi esattamente ieri, ha visto l’approvazione da parte della Camera, del Decreto Legislativo che detta nuove regole nel mondo del poker online e del poker terrestre. Il tutto verrà coadiuvato all’ dell'Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato (AAMS).

Poker online legale cash: non è un sogno, ma pura realtà!

La novità più importante riguarda il gioco del poker cash online, ovvero i giochi di carte strutturati in forma diversa dal torneo di poker, al quale è stato dato il via libera anche se, sui tempi e sulle modalità non si hanno ancora notizie certe e bisognerà quindi attendere un po’ di tempo (sembra comunque che per la fine del 2009 dovrebbero essere fatte delle sperimentazioni su questa modalità di gioco online). La somma che è stata stabilita nel Decreto Legislativo a favore dallo Stato, corrisponde al 20% delle entrate al netto delle vincite.

Poker online: adesso ci si arriva tramite un'unico portale

Un’altra novità abbastanza rivoluzionaria, riguarda la creazione e l’accesso obbligatorio per tutti i giocatori del web, ad un unico portale. Già, gli utenti che vorranno giocare a poker online (ma non solo!), dovranno inderogabilmente prima registrarsi al sito dell'Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato (AAMS), poi potranno scegliere la poker room online e le sale giochi da loro preferite. Anche in questo caso ancora non si conoscono i tempi di creazione del portale unico, e non è chiaro quando sarà messo in atto il provvedimento.

Novità per il poker live

Oltre alle novità per il poker online sono anche state previste norme precise per quanto riguarda il poker live. La nuova norma per il poker terrestre prevede per i circoli di poker: buy-in dai tetti bassi, esclusione del fine di lucro e della modalità rebuy, limitazione ad un solo torneo allestito al giorno (non solo nel medesimo circolo, ma anche nella stessa città).

Inoltre, l'organizzazione dei tornei di poker, sarà effettuata solo dai soggetti titolari di concessione per l'esercizio (ovvero con la stessa licenza per il gioco online), e chi non sarà in possesso della licenza ma volesse avere l'autorizzazione statale all'organizzazione di tornei di poker, dovrà presentarsi con una fideiussione bancaria da 1,5 milioni di € (oppure avere la stessa licenza rilasciata da un altro paese della Comunità Europea e dimostrare di aver fatturato, nell’arco di un biennio, sempre 1,5 milioni di €).

Quindi buone notizie per i giocatori di poker

Finalmente notizie nuove e precise da parte degli organi competenti e dell’ dell'Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato (AAMS). Queste norme, approvate ieri, non sono ancora del tutto definitive, ma iniziano a delineare uno scenario sul mondo del poker online e del poker terrestre, che pian piano volge verso regole e punti fissi più chiari per tutti. Vi faremo sapere appena ci saranno altre novità.