WPT Championship, vince Yevgeniy Timoshenko

WPT Championship

Timoshenko entra così nella storia del WPT(World Poker Tour) come il secondo più giovane campione di sempre, dietro solo a Nick Schulman, che quattro anni fa (nel 2005), vinse lo stesso titolo, ma con un’età anagrafica di pochi mesi inferiore rispetto a quella che ha adesso Timoshenko.



Il tavolo finale del WPT Championship

Così, nello scenario del Bellagio di Las Vegas, il giovane ventunenne proveniente dalla Russia, ha sbaragliato tutti gli altri giocatori di poker, anche quelli più abili, seduti al tavolo finale del WPT Championship: Scotty Nguyen (soprannominato “The prince of poker"), Christian Harder, Justin Young, Shannon Shorr, Brian Rast, Eugene Katchalov, Bertrand Grospellier, Bruno Fitoussi e Ran Azor.

Quest’ultimo, Ran Azor, è il giocatore che ha disputato il testa a testa finale contro Timoshenko, e che ha combattuto in un heads-up durato ben 81 mani di poker texas hold’em. Al momento in cui Ran ha puntato le sue ultime 800.000 chips, avendo in mano una donna ed un dieci, Timoshenko ha fatto “call” con un asso ed un tre. Il flop ed il turn, che insieme vedono sul tavolo un dieci, un jack, una donna ed un kappa, regalano così inaspettatamente una scala al ragazzo russo, che intasca la cifra stratosferica di quasi 2.150.000 $, oltre al titolo di campione.

Secondo più giovane vincitore del WPT Championship

Avevamo già notata la sua bravura nelle sue performance all’Irish Open e all‘APT Macau, dai quali, in entrambi i casi, era uscito vincitore. Questa vittoria oltre a consacrare ulteriormente e definitivamente il giovane Timoshenko come grande giocatore di poker Texas Hold’em, ne fa anche il secondo più giovane vincitore del WPT Championship. Yevgeniy Timoshenko è di fatti secondo a questa graduatoria a Nick Schulman, poco più giovane campione che ha vinto l'edizione 2005 di questo torneo di poker.