Justin zeejustin Bonomo e PokerStars

Justin

Justin Bonomo, alias zeejustin, un furbacchione di ventitré anni, conosciuto e bandito da ben due importantissime poker room online del web, è stato “perdonato” e riammesso a giocare al tavolo verde di PokerStars, grazie soprattutto a tre grandi professionisti: Greg Raymer, Daniel Negreanu e Barry Greenstein.

Justin Bonomo e le poker room online

Il giovane in questione è Justin Bonomo (anche conosciuto come zeejustin), un talentuoso ragazzo che sa come farsi valere nel gioco del poker, ma che però è arrivato a giocare a poker online con sei diversi accounts su differenti poker rooms, tra cui PokerStars.

A zeejustin è stata anche tolto un grosso premio che avrebbe dovuto riscuotere per aver vinto un torneo di poker online da 640 $ di buy-in, dove, colto in “flagrante” con differenti accounts, ha avuto un’espulsione a tempo indeterminato da quella poker room.

Continuando tranquillamente a fare il furbo, Justin Bonomo (zeejustin) ha iniziato a giocare su PokerStars. La sua reputazione però è stata più veloce di lui, e la nota poker room online non ci ha messo molto a fare una serie di controlli approfonditi, proprio perché insospettita. E’ risultato così che, anche qui, il giovane giocava con più accounts, e di conseguenza, è stato bandito anche dai tavoli di PokerStars, precludendosi così la possibilità di continuare a giocare al poker online.

A Justin è toccato quindi rivolgersi al mondo del poker live, dove ha avuto grande successo in maniera del tutto pulita e corretta.

Il ritorno di Justin Bonomo a PokerStars

Inaspettatamente, da pochi giorni, Justin "zeejustin" Bonomo è stato riabilitato a giocare su PokerStars, cosa che lo ha reso felicissimo, e che sembra sia stata decisa proprio da alcuni membri del PokerStars Team Pro (come dicevamo, proprio Greg Raymer, Daniel Negreanu e Barry Greenstein).

Speriamo solo che, a questo punto, il giovane abbia capito l’errore, e usi tutta la sua bravura di giocatore per vincere un torneo, ma con un unico account!