Belgio: tornei di poker live ma solo 4

Belgio, tornei di poker live

Il Belgio ha appena fatto un grande passo avanti nell’universo del poker. Purtroppo questo passo avanti riguarda solo il poker live (e non quello online), ma in un periodo storico dove l’interesse aumenta ogni giorno di più per questo gioco e per la versione più comune (Texas Hold’em), non ci si può certo lamentare.

La diffusione del Texas Hold'em

Il Texas Hold’em, infatti, vede aumentare quotidianamente il numero dei suoi appassionati, ed anche in questo stato dell’Europa occidentale, c’era bisogno di leggi chiare ed efficienti riferite direttamente a questo settore.

Ecco l’inizio di qualcosa, con una legalizzazione che, anche se non interessa tutti i settori del poker, sembra comunque essere abbastanza importante almeno per iniziare a definire la situazione.

La legge per organizzare tornei di poker

Tale avvenimento ha alle spalle la sentita esigenza di aumentare la lotta contro la frode fiscale che il Segretario di Stato Carl Devlies coordinerà. Il Sig.Devlies, proprio per questo fine, ha redatto un apposito progetto di legge che mira ad autorizzare le associazioni di giocatori di poker dilettanti, che potranno finalmente organizzare un torneo di poker Texas Hold’em.

Stupenda novità, peccato però che ci sia anche una ”piccola” restrizione, che prevede un numero massimo di quattro tornei di poker che si possono organizzare nell’arco di un anno. Limitazioni di diverso genere sono previste anche per i premi messi in palio nei tornei di poker stessi, e per i proventi a favore delle associazioni che li organizzano.

Speriamo che questo sia l’inizio di un’evoluzione sempre più significativa e positiva verso il gioco del poker, e che anche altri stati, compresa l’Italia, arrivino a breve ad una normativa completa che renda felici sia i giocatori di poker che i gestori delle sale da poker in un momento, quale quello attuale, in cui il poker Texas Hold’em sta diventando sempre più importante.