World Poker Congress 2008-10-12




Budapest – Ungheria: il 29 ed il 30 ottobre vi si terrà la terza edizione del ‘World Poker Congress’, il cui obbiettivo è quello, ormai da due anni, di fare da ponte tra la realtà del poker online e quella del poker offline.



Le precedenti edizioni, che si tennero a Stoccolma nel 2006 ed a Malta nel 2007, hanno permesso agli addetti ai lavori di riflette su spunti molto interessanti.

Il fatto che vengano interpellati giocatori di poker professionisti in grado di rimarcare quali siano, ad oggi, i punti di forza e di debolezza di quest’ ‘industria’, fa si che i dibattiti siano sempre attuali e contestualizzabili. Il poker online è una realtà conosciuta da tutti, molti i giocatori professioni ormai famosi per i quali il poker è passione, lavoro, vita.

L’edizione 2008

L’edizione di quest’anno del World Poker Congress si svolgerà a Budapest, città scelta per la prima volta anche come la location dell’European Poker Tour (28 ottobre/1 novembre).

Due le tematiche principali che saranno il fulcro di questo congresso: da un lato l’inopinabile successo che sta riscuotendo il Texas Hold’em su scala mondiale, sia per quanto riguarda il poker online, sia per ciò che concerne il poker offline. Dall’altro lato il fatto che proprio in questo periodo il mondo sia oggetto di una crisi economica dalle dimensioni ingenti che sicuramente avrà ripercussioni anche sul gioco del poker.

L’intento è quello di riflettere sul poker e sul suo futuro, ed il tutto è affidato ai 150 delegati partecipanti ed alle almeno 80 aziende che prenderanno parte a questo congresso.

Alla fine del WPC si trarranno le conclusioni di quanto detto e verranno indicati obbiettivi e traguardi da raggiungere durante il prossimo anno.