Endemol e il poker online in TV


Dalla fine del mese di agosto 2008, dopo molti anni di attesa, il poker online è diventato legale in Italia. Questo poker ha delle caratteristiche speficiche (si può giocare solo sottoforma di torneo), dei limiti precisi (i tornei di poker possono essere dal 0.5€ a 100€) e non tutte le piattaforme licenziatarie sono ad oggi pronte.


Successo del poker legale in Italia

Nonostante il poker legale in Italia sia legato a regole cui attenersi e di conseguenza diverso alle versioni non legale delle quali hanno usufruito fino da oggi i nostri giocatori, il poker legale sta riscuotendo un grandissimo successo, e le poker room già attive si dichiarano soddisfatte dei risultati ottenuto fino ad oggi.

Dal Grande Fratello al poker in TV

Questa ‘rivoluzione’ si ripercuote anche su i più importanti media i quali stanno prendendo in considerazione l’ipotesi di mettere il poker al centro dei loro programmi.

Un esempio tra tutti può essere l’accordo stretto di recente tra Endemol Italia Spa e Microgame. Da questa collaborazione nasceranno alcune trasmissioni televisive che avranno come oggetto il poker.

Microgame è uno dei service provider più diffusi nel nostro mercato, soprattutto da quando il poker online e gli skill game sono stati legalizzati.

Endemol, d’altro canto, è un leader nel settore delle telecomunicazioni. Fautore di una televisione indipendente, ha prodotto moltissimi programmi televisi di successo come ‘Il Grande Fratello’, spaziando dalla fiction ai reality e risquotendo sempre molto successo.

Il primo programma dedicato al poker online dovrebbe andare in onda nei prossimi giorni su una delle più importanti reti televisive italiane: Italia1.

Il trionfo del poker sportivo

Questa nuova collaborazione testimonia quanto oggi il poker, il poker online, i tornei di poker e nel caso italiano il poker legale, siano forme d’intrattenimento molto diffuse e gradite dal pubblico. Ennesima conferma del fatto che il poker ha finalmente abbandonato l’aura di ‘gioco d’azzardo’ della quale è stato investito fino a poco tempo fa, diventanto a tutti gli effetti ‘poker sportivo’.