Italian Poker Open – IPO 6 – Day 3

Italian Poker Open – IPO 6 – Day 3

IPO 6 day3 seguilo in diretta su Poker.it

Siamo arrivari alla fase saliente del main event dell’Italia Poker Open! Alla fine di questo day 3 verrà formato il final table. Segui anche oggi a partire dalle ore 14:00 su Poker.it i momenti più entusiasmanti di questo IPO 6 fino alla formazione di magnifici 8 del tavolo finale di domani.

Torna alla pagina principale

Ore 2:20: ultimo player out di oggi

final-table.JPG

Siamo ormai arrivati alla fine di questo Day 3 e come spesso accade nel Poker Texas Hold'em le sorprese non finiscono mai. Gli organizzatori , infatti, chiamano le ultime tre mani e siamo tutti propensi a pensare che si ricominci domani con 9 player. Tuttavia, nonostante le aspettative di questa ultima parte della giornata, in questo final table abbiamo un altro player out, ovvero Agazio Gerace. Un raise di 360.000 da parte sua e un altro raise di 840.000 da parte di Elios Gualdi. All In di Gerace che mostra K 5 contro A Q di Gualdi. Al flop escono 2 Q 8 5 10 che determinano l'uscita di Gerace. Per lui un premio di 6.100 franchi e ci vediamo domani per il resto del final table: i giocatori in gara sono Vito Antonio Ignarra, Roberto Lavorgna, Mario Miani, Giulio Avati, Mauro Varesano, Vittorio Santaniello,Battista Locati, Massimiliano Bellon e Benoit Verbrigghe.

Ore 1:50: primo player out dal final table

Ci vogliono quasi due ore perché avvenga ma alla fine abbiamo il primo player out dal final table. Ed Giulio Avati il giocatore ad essere eliminato e che alla fine si qualifica decimo in questo torneo dei record. Vediamo la mano: apre Massimiliano Bellon Belluci di 420.000 con A J, immediato call di Giulio Avati da Big Blind che ha in mano Coppia 8 8. Al board escono 2 Q K 3 10 e al River Bellon Bellucci chiude la scala che gli consente di vincere la mano. Giulio Avati esce dal torneo con 6.100 franchi. Ed ora al tavolo finale dell'IPO Campione rimangono soltanto 9 giocatori con bui 80.000/160.000 ante 20.000.

Ore 00:30: è cominciato il final table

Dopo 4 intense giornate di gioco siamo arrivati al momento clou di questo Main Event. E dopo tante ore passati in mezzo ai tavoli verdi del casino Campione siamo arrivati veramente al punto principale del torneo. Dunque, il final table è cominciato da qualche minuto e i player rimasti in gara sono soltanto 10. In testa al chip count c'è Vito Antonio Ignarra con uno stack 10.000.000, seguono Elios Gualdi con 5.500.000 e Agazio Gerace con 4.600.000. Gli altri player in ordine di classifica sono Roberto Lavorgna, Mario Miani, Giulio Avati, Mauro Varesano, Vittorio Santaniello,Battista Locati, Massimiliano Bellon e Benoit Verbrigghe. Insomma, un Main Event veramente dai grandi numeri in cui hanno partecipato davvero tanti giocatori e in cui lo spettacolo non è mancato dall'inizio alla fine. E ora dopo giornate intense, in cui i player hanno passato la maggior parte del tempo a guardare le loro carte, a studiare gli avversari e soprattutto a giocare al Poker Texas Hold'em, siamo davvero giunti al punto focale di questo Main Event. Dunque, ancora tante emozioni e tante belle giocate qui al nono piano del casino Campione in un torneo che ha ancora molto da dire con il final table.

Ore 23:00: 13 giocatori in gara: Muntrucchio fa double-up poi viene eliminato da Vito Ignarra

montrucchio_1.JPG

In questi ultimi frangenti del Day 3 IPO Campione l'azione è tutta concentrata al tavolo 8 del nono piano del casinò. Protagonisti sono Fabio Montrucchio e Vito Ignarra. La prima giocata davvero degna di nota è un double up del primo giocatore che abbiamo nominato. Dopo il flop, ovvero Q(quadri), 7(quadri), 10(quadri) c'è uno show down da parte di un player con J Q a cui risponde Montrucchio con Q e K(quadri). Al turn esce un altro K e al river un 3 di Q. Double up per Montrucchio. Subito dopo il protagonista di un'altra mano importante è Vito Ignarra. Uno show down con A Q e Irvolino Fiore risponde con J Q. I board determina l'uscita del secondo con 2 5 Q A 2. Poco dopo sempre Ignarra elimina Montrucchio, durante un clamoroso show down, con K K contro J 10 con un board in cui rispettivamente escono 7 J 10 6 6. E ora, arrivati alle 23:10, rimangono ai tavoli soltanto 11 giocatori.

Ore 22:00: 15 giocatori ancora in gara

Sono ormai le 22:00 e il numero dei player rimasti in questo Italian Poker Open si assottiglia sempre di più. Ora, infatti, i giocatori sono in tutto 15 e rimangono soltanto due tavoli in gioco. Anche Max Forti esce dalla competizione con un ottimo diciottesimo posto e lascia il suo tavolo anche Alessandro Miotti. il giocatore open push da UTG con 385.000 e Agazio Gerace chiama da Big Blind. Allo show down il primo mostra 5 8 e l'altro 10 Q. Il board è tutto dalla parte di Gerace con Q J 8 10 A. Un altro player saluta il Main Event e siamo sempre più vicini al final table.

Ore 19:00 livello 26: 19 player ancora in gara

Altro player out ai tavoli dell'IPO Campione. Una mano da raccontare quella che vede protagonista Vito Ignarra che probabilmente ora è chip leader. Al flop escono K 5(quadri) 9(quadri) e Pugliese betta 140.000 da UTG + 1. Al turn esce un 3(quadri) con un check da parte di entrambi. Un 4(quadri) e Vito Ignarra va in All In seguito dal call di Pugliese. A(quadri) 5 per Ignarra e K(quadri) J(quadri) per Pugliese. Entrambi hanno colore ma Ignarra con l'A porta a casa il piatto determinando l'uscita dell'avversario. Noemi Palumbo, ultima donna che abbiamo visto ai tavoli verdi del casino, esce dal torneo alla posizione 22.

Ecco l'intervista che Noemi Palumbo ha rilasciato a Poker.it subito dopo la sua eliminazione

Ore 18:20: 22 giocatori in gara, il final table è sempre più vicino

Italian-poker-open.JPG

Siamo giunti ormai al livello 27 eai tavoli verdi del casino Campione succede veramente di tutto. Un incredibile show down che vede protagonisti Alessandro Miotti con A A, Giulio Avati con QQ e un avversario uscito dal gioco con K K. Al board escono 10 9 6 8 6 e vince la coppia di Assi determinando un altro player out. Protagonista di un'altra incredibile mano è Max Forti che da small blind rilancia 135.000, con un immediato call di Milone. Al flop escono Q 5 6, con un check di entrambi, al turn un 8 e Forti betta 135.000. Un 8 al river, Forti fa chek, Milone punta 270.000 e viene seguito dall'avversario. A 10 per Forti e J 7 per Milone. Due show down, invece, determinano l'uscita di Andreas Griesser che comunque si alza dai tavoli del casino con un ottimo risultato.

Ore 17:40: livello 25 con 26 giocatori rimasti in gara

Tante mani giocati e soprattutto tanta azione negli ultimi minuti di gioco qui al nono piano del Casino Campione. Fra i giocatori eliminati nell'ultimo frangente c'è, infatti, infatti Maurizio Agrello: la mano che ne determina l'uscita è la seguente: Agrello va in All In preflop con A 10 e Miani risponde con A K; al flop escono 10 2 Q, ma è il turn che decide tutto con J che fa chiudere una scala all'avversario. Un river ininfluente con un 8 determina l'uscita di Maurizio Agrello. Questa, tuttavia, non è l'unica azione degna di nota che abbiamo notato in quest'ultimo periodo. Benoit Verbrigghe, infatti, grazie alla giocata che vi stiamo per descrivere riesce ad incrementare notevolmente il suo stack. Con J J rilancia pre-flop di 125.000 e l'avversario (Q A) risponde con 400.000.

Momenti di attesa lunghissimi e poi uno showdown. Al flop escono Q 6 4, ma è il turn che decide tutto grazie ad un J che fa chiudere a Verbrigghe un tris. Un 2 ininfluente al River ed ecco un altro giocatore che incrementa notevolmente il suo stack. Gli show down, tuttavia, non mancano in questo momento del torneo e passiamo, allora, al tavolo dove è seduto Giulio Avati. L'avversario chiama 200.000 con J J e Avati risponde con un All In avendo in mano A J. Questa volta è il River a decidere tutto e dopo le prime quattro carte scoperte sul tavolo, ovvero 6 3 3 2, esce un A. Adesso i giocatori rimasti in gara sono in tutto 26 e il chip leader è proprio il protagonista della giocata di cui vi abbiamo appena parlato.

Ore 16:20: Livello 24 ecco il chip count provvisorio

IPO-campione-day2.JPG

Ed eccovi alcune notizie aggiornate riguardo il chip count provvisorio. Siamo ancora al livello 24 e in testa al chip count c'è Vito Antonio Ignarra con uno stack di 2.400.000 seguito da Giulio Avati con 2.200.000 chips e da Fabio Montrucchio con 1.800.000. Segue Andreas Griesser in quarta posizione, mentre Max Forti, dopo la giocata che vi abbiamo segnalato nel precedente post, è in nona posizione con 1.350.000 chips. In questo momento i giocatori rimasti in gara sono in tutto 35, tutti ovviamente a premio, e di questi soltanto 8 arriveranno al tavolo finale.

Ore 16:00: Livello 24 e tanta action ai tavoli dell'IPO Campione

Tanta action qui ai tavoli verdi dell'IPO Campione con 36 giocatori rimasti in gara divisi in quattro tavoli. Fra i giocatori che ci sembrano più accreditati per essere in testa al chip count vi segnaliamo Andreas Griesser e Giulio Avati, mentre vediamo con uno stack molto elevato anche Montrucchio e Agrello. E ora che siamo giunti al livello 24 con bui da 20.000/40.000 il gioco diventa molto più dinamico con tanti show down e soprattutto tanto spettacolo. Fra i giocatori che si rimettono decisamente in corsa per raggiungere il final table dell'IPO Campione c'è senza dubbio Max Forti che grazie alla seguente giocata incrementa notevolmente il suo stack. Nella mano a cui abbiamo appena assistito, che causa l'eliminazione dell'avversario, mostra una coppia di 9 9 contro A K. Un board bianco 2 7 7 Q 5 regala la mano a Max Forti.

Ore 14:00: Via al Day 3 dell'Italian Poker Open

Una bella giornata di Sole qui alla località di Campione presso il lago di Lugano fa da sfondo a questo Day 3 di uno spettacolare Italian Poker Open che fino ad ora ci ha regalato davvero tante emozioni. Dunque, il nono piano del casino è ancora teatro di questa competizione che comprende ancora 57 player. E come vi abbiamo accennato ieri all'inizio di questa giornata di torneo è Giulio Avati con uno stack di 1.769.000 chips. Dunque, dopo ben 4 giorni passati all'insegna del Poker Texas Hold'em possiamo davvero dire che questo IPO Campione è entrato davvero nel vivo.