Sergio Castelluccio – biografia

Sergio Castelluccio la biografia

Guardando il panorama pokeristico italiano e osservando i giocatori emergenti nel poker live, è impossibile non notare Sergio Castelluccio. Questo personaggio legato al tavolo verde si potrebbe definire come un giocatore in via di affermazione ma llo stesso tempo anche un veterano: una scalata verso i trofei più prestigiosi è quello che sta facendo da tempo.

Dalla provincia di Avellino a Las Vegas: chi è Sergio Castelluccio

Nato nel 1976 in provincia di Avellino ed esattamente a Bisaccia, comune campano di circa 4.000 abitanti, Sergio Castelluccio conosce il poker nella variante del Texas Hold’em attraverso il web. E’ internet che apre le porte del gioco a uno dei nostri odierni professionisti del settore, ed è proprio il poker virtuale a mostrare sin da subito come la passione per la matematica ed i giochi di carte di Castelluccio, si sposino bene con le sue abilità pokeristiche e ne facciano un giocatore vincente. Dal 2008 in cui ha iniziato la sua carriera come giocatore professionista, al 2009 quando è arrivato il suo primo importante risultato live insieme ad altri rilevanti piazzamenti, ed anche fino ad oggi che Castelluccio ha raggiunto il 14° posto del Main Event WSOP 2013, la sua carriera è stata ed è in continua e costante salita.

Il "geniodelletartarughe" passa dal poker online al live

Se la scalata di Sergio Castelluccio che ha rilasciato un'intervista esclusiva a Poker.it, è iniziata sui tavoli di poker online, i suoi riscontri positivi nel cash game e nei tornei dove prendeva parte col nickname "geniodelletartarughe", si sono presto tramutati in voglia di mettersi alla prova nel gioco live. E così nel 2009 il talentuoso pokerista centra il suo primo piazzamento importante: si tratta dell’European Poker Tour Grand Final di Montecarlo. Con un 16° posto che gli vale 64.000€, Castelluccio inizia a far echeggiare il suo nome nel panorama pokeristico internazionale, e soprattutto mette a segno il primo colpo di una lunga serie che lo porterà a volare alle WSOP di Las Vegas.

I successi di Castelluccio: EPT, IPT e molto altro

Tra le performance di Castelluccio spicca senza dubbio il podio del Main Event IPT Sanremo 2010, conquistato dopo l’heads up contro Stefano Demontis ed il superamento di un field pari a 396 iscritti. Il trionfo all’IPT portò 200.000€ al giocatore, ma fu solo il seguito di altri meritevoli traguardi sfiorati poco prima. Ci riferiamo a vari suoi piazzamenti ITM come il 31° posto da 4.500€ all’IPT Venezia 2009, al 39° posto da 20.000€ all’EPT Barcellona 2009, al 2° posto da 51.788€ all’Evian Poker Open, al 7° posto da 20.000€ all’IPT Sanremo 2009, ed al 5° posto da 30.000€ nell’IPT Venezia 2010.

Quasi un November Nine: Castelluccio e le WSOP 2013

Anche dopo il podio dell’IPT Sanremo 2010 Castelluccio ha continuato a centrare importanti traguardi. Il 2010 infatti per lui è stato anche l’anno di un 8° posto da 15.460€ all’IPT Malta, e nel 2011 sono arrivati buoni risultati tra cui un 9° posto da 11.100€ all’IPT Nova Gorica. Tra i risultati del 2012 emergono un 33° posto da 17.000€ all’EPT Deauville, un 47° posto da 11.000€ all’EPT Campione, e soprattutto un 4° posto all’EPT Grand Final MonteCarlo, che gli è valso ben 400.000€! Con tutti questi ottimi risultati (e molti altri ancora), Castelluccio non poteva non risentire del richiamo delle World Series Of Poker.

Così quest’anno, il 2013, è stato l’anno del suo volo a Las Vegas e di un sogno quasi avverato. Parliamo della sua partecipazione al Main Event WSOP, il “torneo dei tornei” di poker Texas Hold’em che incorona il campione del mondo. In un field che ha segnato quota 6.352 iscritti, il nostro abile Castelluccio ha raggiunto il 14° posto per 451.398$! Fermatosi più avanti di tanti altri miti del poker che hanno preso parte allo stesso torneo, Castelluccio ha portato in alto la bandiera tricolore del nostro poker, ci ha fatto sognare e sperare, e ci ha regalato comunque una grande soddisfazione. Con tutte queste premesse relative alla sua carriera, non c’è che da aspettarsi altri grandi risultati in un futuro che lo vedrà quasi certamente tra i protagonisti indiscussi del poker sportivo.