Salvatore Bonavena - biografia

Salvatore Bonavena ecco la biografia di Mister EPT

Salvatore Bonavena con la sua vittoria all’European Poker Tour di Praga 2008, è entrato nella storia del poker live italiano come “Mr EPT”, in quanto primo azzurro a portare a casa un titolo simile. Giocatore professionista affermato e spesso presente nei più importanti eventi live italiani ed esteri, ad oggi Bonavena è considerato uno tra i più grandi giocatori di poker azzurri.

Vediamo allora chi è Salvatore Bonavena, mito dei tavoli verdi che ha appena rilasciato un’intervista esclusiva a Poker.it!

Salvatore Bonavena nasce nel 1965 a Cessaniti, comune in provincia di Vibo Valentia, in Calabria. La sua carriera come giocatore di poker professionista inizia nel 2006, anno in cui Salvatore decide di frequentare i più importanti tornei di poker live azzurri, e riscontra subito buoni risultati con piazzamenti in zone premio.

La vita di Salvatore Bonavena prima di incontrare il poker

Prima di intraprendere la strada di giocatore professionista, Bonavena lavorava nella sua regione nel settore del commercio, e nel tempo libero approfondiva il suo grande interesse per il poker. L’incontro vero e proprio con l’amato gioco avviene grazie ad un trasferimento a Milano, dovuto al consiglio del fratello che lo convince a cercare lavoro in una città più grande e con più potenzialità.

Da qui Bonavena inizia a frequentare di notte i casinò, mentre abbandona l’idea iniziale di aprire una tabaccheria ed intraprende la strada dell’agente immobiliare di giorno. Anche l’attività immobiliare però non porta i riscontri sperati, ed allora arriva il momento in cui il futuro campione decide di dedicarsi ancora di più al poker. Il Texas Hold’em gli fornisce così già dal 2005 quanto necessario per vivere, e la sua carriera splendente lo attende dietro l’angolo.

Il 2006 è l’anno dei primi successi, nel 2007 la conferma

E’ il 2006 l’anno in cui ufficialmente Bonavena entra nel mondo dei tornei live: a gennaio arriva 3° al Texas Hold’em Italian Championship di Sanremo per 7.150€, a settembre si porta a casa il 2° posto del Campionato Italiano di Texas Hold'em sempre a Sanremo per 18.100€, ed a ottobre aggiunge un’ottava posizione da 4.416€ al No Limit Hold'em Festival di Saint Vincent.

Nel 2007 il campione aggiunge un altro ITM a quelli dell’anno precedente, con un 2° posto ancora all’Italian Championship of Sanremo, che nel mese di maggio gli porta oltre 20.000€ di guadagno.

Il 2008, l’anno in cui entra nella storia del poker come “Mr EPT”

Senza dubbio è il 2008 l’anno in cui Bonavena sbarca il lunario: si tratta di 12 mesi pieni di piazzamenti ITM come il 5° posto al Campionato No Limit Hold’em Pro Sanremo, il 6° posto al Campionato Pot Limit Omaha Pro Sanremo, il 20° posto al Campionato Italiano 2a Tappa Venice, il 21° piazzamento al 1st KS Poker Campionato Italiano Amatori Sanremo, il 6° posto a La Notte Degli Assi 5, il 3° posto da ben 90.000€ a La Notte del Poker Venice, ed infine, a dicembre, il trionfo all’EPT Praga!

Era il 9 dicembre del 2008, quando all’Hilton Prague Hotel per la prima volta c’era un italiano ad alzare il trofeo a forma di picca, simbolo di vittoria al Main Event dell’European Poker Tour. Si trattava di Salvatore Bonavena, 1° classificato per 774.000€ ad un evento che aveva registrato ben 570 iscritti, tra i quali molti noti professionisti. Il nostro connazionale aveva compiuto un’impresa storica, e da quel momento in poi sarebbe stato per tutti “Mr EPT”.

Nel 2009 altri risultati, nel 2010 la firma con PokerStars

Il 2009 vede aggiungere altri risultati ai tanti già collezionati da Bonavena: vanno ad incrementare la lista di posizioni ITM, un 5° posto da 10.000€ al Campionato Italiano Sanremo, un 39° posto all’Italian Rounders Poker Tour Campione, un 157° posto da oltre 40.000$ al $10.000 World Championship No Limit Hold'em delle WSOP, ed un podio da 58.000€ al Sisal Italian Champions of Poker Sanremo.

Il 2010 parte bene per Bonavena sin dal mese di gennaio: in questo frangente l’IPT Venezia conquistando altri 155.000€, poi si porta a casa ancora numerosi piazzamenti in altri eventi, tra cui un 11° posto all’EPT Grand Final Monte Carlo che gli vale 80.000€, un 9° posto all’IPT San Marino per 11.000€, un 4° posto al $2.500 No Limit Hold'em delle WSOP per ben 254.77€, ed ancora un 5° posto all’IPT Venezia per 9.500€, un 3° posto all’IPT Nova Gorica per 75.000€, un 38° posto all’EPT London per 17.000£, ed un 17° ITM all’EPT Praga per 15.000€.

Il 2010 è anche l’anno della firma con PokerStars.it: il pro inizia ad indossare la maglia con la picca rossa e porta avanti l’immagine della prestigiosa room.

Il 2011 ed il 2012, ancora tanti risultati

Tra i risultati più significativi di Bonavena nel 2011, troviamo un 29° posto all’EPT UKIPT $5.000 Main Event da 16.000£, un 7° ITM all’ Italian Poker Open Campione per 11.737$, un 3° posto al €1.000 No Limit Hold'em/Pot Limit Omaha dell’EPT Praga per 10.000€, ed un 1° posto al Peoples Poker Tour 2011 Campione per oltre 4.000€.

Non sono da meno i risultati del 2012, che vedono Bonavena impegnato sui tavoli verdi di tanti paesi diversi. Il nostro “Mr EPT” passa a Las Vegas e si porta a casa prima il 6° posto da 15.312$ del $1.100 No Limit Hold'em Deep Stack Extravaganza III, poi il 474° ITM da 24.808$ del $10.000 World Championship No Limit Hold'em, poi il 3° posto da oltre 57.000$ al $1.000 No Limit Hold’em WSOP, ed ancora il 2° posto all’IPT Nova Gorcia per 95.000€ di premio.

Nel 2013 Bonavena lascia PokerStars ed entra in RoomBet.it.

L’inizio del 2013 segna la conclusione dell’unione PokerStars-Bonavena, ed il professionista entra nelle scuderie di RoomBet.it, dove ad oggi presta ancora la sua immagine. Anche nell’anno in corso il giocatore ha accumulato piazzamenti ITM, tra cui segnaliamo un 95° posto da 9.000€ all’EPT Berlino, un 38° posto da 12.500£ all’EPT/UK & Ireland Poker Tour London, ed un 48° posto all’EPT Deauville da 13.500€.

Nel 2014 già 3 tornei ITM

Il 2014 è iniziato con già tre tornei ITM: il quinto posto all'IPT Nova Gorica in gennaio di quest'anno seguito dal 17º posto al PMW a Campione in febbraio e nello stesso mese il 26º posto all'IPT di Saint Vincent.